Involtini di vitello, croccantezza e sfiziosità

È un piatto veramente ghiotto e una soluzione sfiziosa per portare in tavola un secondo piatto croccante e diverso dalla solita fettina di carne cotta in padella o ai ferri. Parliamo degli involtini di vitello, ripieni con prosciutto cotto e sottiletta, che pronti in pochissimo tempo possono dare la svolta ad una cena monotona.

Veloci e semplici da preparare, gli involtini di vitello riscuotono sempre grande successo, sia tra i grandi che tra i più piccoli che si uniscono ansiosi nell’assaggiare questi profumati e croccanti bocconcini di carne con un cuore morbido e filante. E se arrivano amici a casa all’ultimo momento gli involtini di vitello sono il salva cena perfetto.

Non li avete mai provati? Secondo me diventeranno un evergreen nella vostra lista dei secondi piatti da proporre per qualche occasione particolare o semplicemente per sfiziare la vostra famiglia.  

Ingredienti:

  • 600 gr di carne all’incirca
  • 100 gr di prosciutto cotto
  • 3-4 sottilette
  • Salvia
  • Sale, olio e pepe q.b
  • Latte
  • Pangrattato

Involtini di vitello, il procedimento:

  1. Stendiamo le fettine di vitello sul tagliare, saliamo e pepiamo. È bene che le fettine siano molto sottili, se riteniamo che siano spesse possiamo stenderle con un mattarello. Se troppo grosse le tagliamo a metà;
  2. Su ogni fetta di carne stendiamo un po’ di prosciutto cotto, una striscia di sottiletta e spolveriamo con la salvia;
  3. Arrotoliamo gli involtini, li bagnamo leggermente nel latte ed infine li passiamo nel pangrattato;
  4. Inseriamo gli involtini in una teglia rivestita di carta formo, leggermente unta. Irroriamo in superfice gli involtino con l’olio extra vergine di oliva e inforniamo a 200° per circa 20-25 minuti ricordandoci di girare gli involtini a metà cottura. Negli ultimi 5 minuti di cottura possiamo impostare la modalità grill così da creare uno strato croccante sui nostri involtini di vitello

Involtini di vitello, i consigli in più:

Gli involtini di vitello possono essere personalizzati a piacimento sostituendo il prosciutto cotto con quello crudo o anche con la pancetta. Al posto della sottiletta si può inserire anche la fontina, il caciocavallo, la mozzarella o qualsiasi altro formaggio. Io preferisco la sottiletta perché sciogliendosi esce leggermente fuori e crea una crosticina gustosa attorno ad ogni bocconcino di carne.

Gli involtini possono essere serviti su un letto di rucola e accompagnati da un ottimo vino rosso.

di Francesca Bloise

Secondi piatti, guarda anche:

Un pensiero riguardo “Involtini di vitello, croccantezza e sfiziosità

Rispondi