Ciambella salata, gusto e morbidezza in un sol boccone

La ciambella salata è una ricetta sfiziosa che si presta a diverse occasioni e che soprattutto piace a tutti. Un’idea diversa dal solito sia per portare in tavola un mix di gusti ma anche per fare un po’ di “pulizia” in frigo.

Si presta a tantissime varianti, usando ogni volta ingredienti diversi per il ripieno così da sembrare ogni volta una ricetta nuova. Buona per un aperitivo tra amici, per un pranzo fuori porta, ma anche per una cena di famiglia.

Gli ingredienti da usare e mixare possono essere infiniti: prosciutto cotto e crudo, salame, mortadella e pancetta da fare a cubetti, formaggi ognuno secondo il proprio gusto, si possono inserire anche le olive, nere o verdi, le patate lesse fatte a cubetti.

Ottimi sono anche gli abbinamenti tonno e carciofi o da boscaiola con salsiccia e funghi. Insomma ognuno può comporla come meglio preferisce e sarà sempre saporita, soffice e gustosa. Io ho usato patate lesse, zucchine, pancetta e olive nere.

Ciambella salata

Ciambella salata, gli ingredienti:

  • 4 uova
  • 380 gr di farina
  • 150 gr di latte
  • 50 gr di formaggio grattugiato
  • 100 gr di olio di semi di girasole
  • 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Salumi, formaggi, verdure a piacere (per il ripieno)

Ciambella salata, la preparazione:

  1. Per preparare la ciambella salata prepariamo prima il ripieno. Si possono usare gli ingredienti che si preferiscono unendo salumi, formaggi e verdure. Dal prosciutto cotto al salame, dal crudo alla mortadella fino alla pancetta, ogni tipo di formaggio va bene, in più si possono aggiungere olive, sia nere che verdi, mais, zucchine, patate. Largo spazio alla fantasia. Prepariamo dei dadini e delle rondelle e li mettono da parte in una ciotola;
  2. Poi ci dedichiamo all’impasto unendo uova, sale, zucchero e formaggio grattugiato. Frulliamo tutto o con le fruste elettriche o con la planetaria. Poi aggiungiamo poco alla volta olio e latte e continuiamo a frullare. Infine la farina unita al lievito, da inserire poco alla volta. Dovremmo ottenere un impasto consistente e sodo;
  3. Una volta pronto l’impasto aggiungiamo tutti gli ingredienti per il ripieno, lasciandone una manciata da parte per ricoprire la ciambella;
  4. Imburriamo lo stampo da ciambella, versiamo l’impasto, livelliamo, decoriamo con gli ingredienti che abbiamo messo da parte e la inforniamo a forno caldo a 180° per 30-40 minuti. Con la prova stecchina capiamo se la cattura è ok.

Ciambella salata, consigli e varianti

La ciambella salata è buona da mangiare sia fredda che calda, anche se appena sfornata è davvero top. Oltre allo stampo da ciambella si può usare anche quello da plumcake e il risultato è ugualmente ottimo.

Preparazioni sfiziose, leggi anche:

Rispondi