Polenta del contadino: un primo piatto delizioso per l’inverno

polenta del contadino ricette primi piatti

Un proverbio popolare, famoso in tutto il mondo, recita “Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere”, questo per dire che, se si crea qualcosa di nuovo e di rivoluzionario, è meglio tenerselo per sé per evitare di farselo rubare dalla concorrenza.

Io però, curiosa e golosa come sono, questo famoso contadino sono andata a trovarlo, portando con me un vasetto di confettura di pere e noci, giusto in tempo per essere invitata a pranzo e per gustarmi un piatto di polenta e formaggio.

Scherzi, e storie, a parte, la polenta del contadino è un primo piatto, molto sostanzioso e che si può mangiare anche da solo, ottimo per riciclare non solo gli avanzi di polenta, ma anche per riscaldarsi durante le fredde giornate invernali o per recuperare le energie dopo un pomeriggio trascorso sulle piste da sci.

Occhio a non farsi trarre in inganno dal suo aspetto rustico, perché questa polenta è davvero buona: io stessa, e questo malgrado non sia abituata ad esagerare, mi sono dovuta trattenere, altrimenti andavo ben oltre le tre porzioni che mi sono servita!

Ingredienti per 4 persone

Polenta del contadino: procedimento

1.In una pirofila, con l’aiuto di una spatola, stendi la polenta fredda fino a coprire tutto il fondo.

2.Distribuisci il mascarpone su tutta la polenta, lasciando scoperti solo i contorni. Taglia il fontina a strisce, poi adagiale, mantenendo un centimetro circa di distanza, nel centro della polenta e sopra il mascarpone. Se ne avanzano, mettile pure sui lati.

3.Completa con fiocchetti di burro a piacere, dopodiché cospargi su tutta la superficie formaggio grattuggiato in abbondanza.

4.Fai cuocere la polenta in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti. Togli poi la pirofila dal forno, poi taglia la polenta a rettangoli e servila ancora calda e fumante con un cucchiaio abbondante di confettura di pere e di noci.

Polenta del contadino ricette primi piatti per l'inverno

Polenta del contadino: i consigli in più

1.Se non hai avanzi di polenta in casa, ma non hai tempo oppure non hai il paiolo con il braccio automatico per farla dall’inizio, puoi preparare la polenta istantanea, poi adagiarla nella pirofila senza aspettare che si raffreddi e procedere con la ricetta come indicato. Il risultato sarà comunque molto gustoso!

2.Il mascarpone è troppo pesante? Nessun problema: se vuoi seguire la ricetta originale, puoi usare il mascarpone senza lattosio, che è più digeribile e leggero, altrimenti puoi anche usare la ricotta, lo stracchino, la philadelphia o un altro formaggio cremoso e spalmabile.

3.Se non hai la fontina in casa, in alternativa puoi usare altri formaggi che hai in casa, l’importante è che si sciolgano con il calore.

4.La polenta del contadino è adatta anche per gli amici vegetariani o che non mangiano carne.

5.La confettura di pere e noci, con il suo gusto non esageratamente dolce e le sue briciole di noci che si sentono in sottofondo, può essere utilizzata anche come accompagnamento per i piatti di formaggi.

6.Pranzo fuori casa? Prova questo panino: taglia una michetta o una ciabatta a metà, poi griglia o scotta leggermente in padella un tomino o un camembert piccolo e, con l’aiuto di una spatola, adagialo sulla prima fetta.

Metti un cucchiaino di confettura di pere e noci sopra il tomino o il camembert, poi chiudi il tutto con l’altra fetta e avvolgi il panino nella pellicola per alimenti o nella carta d’alluminio.

Se sei un goloso e vuoi esagerare, prima di chiudere il panino puoi aggiungere delle noci sminuzzate leggermente tostate.

Di Francesca Orelli

PRIMI PIATTI: Guarda anche:

Risotto alla zucca e salsiccia

Vellutata di zucca

Pasta al forno con melanzane e caciocavallo

Risotto zucchine e gamberetti

 

 

Rispondi