Canvas: un’emozionante tela di ricordi

Netflix lancia un nuovo progetto, dedicato questa volta ai cortometraggi. Canvas: una tela di ricordi è il primo di una serie di corti che vedranno la luce sulla piattaforma nel prossimo anno, incentrati tutti su temi caldi e sensibili per la società. Il corto animato, della durata di 9 minuti compresi titoli di coda, è creato da Frank E. Abnet III e prodotto da Paige Johnstone.

La storia di Canvas

Il corto, privo di dialoghi ma dalle musiche straordinarie, racconto la storia di un nonno che ha affrontato di recente la perdita della compagna di vita, e che si trova a fare i conti con il dolore straziante del lutto. Ad aiutarlo arriva la piccola nipote, che come lui ha la passione per la pittura; e che con l’ingenuità e la spontaneità tipica dei bambini gli mostra come ritrovare la bellezza anche dopo una perdita così dolorosa.

La tela diventa dunque metafora di quello che si è perso e di ciò che ancora si può riconquistare. Un foglio bianco dal quale ricominciare a vivere, anche quando il dolore sembra aver annegato la nostra esistenza e annegato persino i ricordi.

Canvas e la nostra tela di ricordi

Lutto, sofferenza e perdita sono temi che incontriamo spesso nel mondo cinematografico. Eppure, viverli in un corto animato è sempre un’esperienza nuova ed esaltante, specie quando ci troviamo davanti a un’opera delicata e curato come Canvas.

Il corto di Frank E. Abnet III è dolce e toccante. Accompagnato dalle musiche ispiranti di Jermaine Stegall, affronta con semplicità un tema assai delicato, soprattutto di questi tempi. Non è facile dare voce al dolore che in molti ci portiamo dietro dopo una perdita, eppure non c’è modo migliore di farlo che attraverso l’arte.

Il team dietro il corto è un team di esperti dell’animazione e dell’illustrazione, ed è stato in grado di rendere Canvas un prodotto bello da vedere ed efficace dal punto di vista comunicativo. L’intensità del sentimento è resa anche grazie ai colori e alle scelte stilistiche, oltre che dalle splendide muschi di Stegall.

Bellissima, inoltre, la scelta di alternare animazione 3D a grafica 2D, per rendere visivamente l’intensità dei ricordi e la bellezza rappresentata dalla tela che è la nostra vita.

Canvas: una tela di ricordi

I prossimi corti

Ancora non sappiamo quando arriveranno i prossimi corti del progetto, ma per ora Netflix ha rilasciato alcune informazioni. Oltre a If Anything Happens I Love You, già presente sulla piattaforma, nel 2021 arriverà anche Cops and Robbers. Ogni corto ruoterà intorno a un tema caldo per la nostra società, e sarà diretto da artisti del panorama mondiale.

LEGGI ANCHE

Film e serie tv in arrivo su Netflix a dicembre-gennaio

iZombie: su Netflix, la 5a e ultima stagione

Film e serie tv in arrivo su Prime a dicembre-gennaio

Gal Gadot vestirà i panni della spia in Heart of Stone

Condividi

Rispondi