La friggitrice ad aria, cos’è e come funziona

Tra i nuovi elettrodomestici che si fanno spazio oggi nel mondo di nuovi acquisti c’è certamente la friggitrice ad aria, un dispositivo di ultima generazione che permette di cuocere i cibi sfruttando il movimento dell’aria calda all’interno della macchina cucinando in tempi relativamente ridotti e in modo più naturale, mettendo da parte la classica frittura, buonissima ma di certo non indicata per la nostra salute. Ma come funziona questa diavoleria delle nuove generazioni? Una domanda fin troppo frequente per chi fatica ad abituarsi all’innovazione ma di facile risposta.

La friggitrice ad aria cuore i cibi con una piccolissima quantità di olio ma nonostante questo permette di portare in tavola preparazioni croccanti e saporite, allo stesso modo di una frittura tradizionale. Tutto questo è possibile grazie alla camera di cottura nella quale l’aria che circola arriva ad una temperatura di circa 200°C. Ecco che in questo modo si crea una panatura esterna croccante e sfiziosa e all’interno, i cibi restano morbidi e scioglievoli.

Fonte: Pixabay

Friggitrice ad aria, tutti i pregi

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico molto compatto e per questo è molto indicato per chi ha problemi di spazio in casa, o per chi vive da solo o in coppia e non ha bisogno di elettrodomestici di grandi dimensioni. In questi casi è un’ottima alternativa al forno ventilato perché una volta usata può essere spostata dalla cucina e riposto in un mobile o in un altro spazio. Se usata per piccole quantità e per poche persone, la friggitrice ad aria permette anche di risparmiare nei consumi rispetto al forno.

Anche il prezzo si posiziona tra i pregi di questo dispositivo. In generale si parte partire dai 90 euro fino ad un massimo di 250 euro. Budget discreto per un buon elettrodomestico, compatto e maneggevole, facile da usare e spostare.

In Italia forse è ancora un dispositivo di nicchia, ma piano piano si la friggitrice ad aria si sta facendo conoscere e apprezzare. I modelli disponibili non sono più solo quelli base con programmi che permettono di cuocere patatine, crocchette di pollo e bastoncini ma ce ne sono di nuovi ed evoluti con tantissime funzioni che aiutano nella preparazione di tortini salati, torte dolci, pizza, verdure ed arrosti.

Altro aspetto positivo quello della pulizia, facile e veloce da eseguire. L’olio che si usa è minimo e dunque non si creano incrostazioni difficili da rimuovere. Dopo ogni utilizzo basta lavare e pulire per bene il cestello ed il gioco è fatto.

Leggi anche:

Condividi

Rispondi