Come pulire il forno a microonde, la guida

È un elettrodomestico di ultima generazione, comodo e funzionale che ci aiuta nella vita di tutti i giorni, a casa come in ufficio. Utilissimo per riscaldare ma anche scongelare, riduce i tempi in cucina arrivando fino a cuocere anche alcuni cibi con i modelli più avanzati. È il forno a microonde che da diversi anni a questa parte riempie le case degli italiani e si fa apprezzare per la sua comodità e praticità.

Spesso però i dubbi nascono in merito alla sua manutenzione. Come pulirlo e trattarlo per farlo rimanere sempre in ordine? Una domanda non affatto banale. Il microonde ha bisogno di una pulizia periodica, soprattutto all’interno dove si creano incrostazioni e residui di cibo. I detergenti multiuso non sono affatto consigliati. Vediamo insieme le soluzioni migliori per una pulizia ottimale ed efficace.

(Pexels.com)

Forno a microonde, i suggerimenti per la pulizia

La pulizia esterna del forno a microonde è piuttosto facile. Può essere fatta con un semplice panno umido e un detergente multiuso. Per una soluzione green, economica e fai da te va benissimo anche acqua e bicarbonato da strofinare sempre con un panno umido.

Più attenzione va data, invece, all’interno. Il consiglio è di evitare i detergenti. Anche se risciacquati, con il calore possono essere nocivi per il cibo.

Come fare allora? Basta riempire una ciotola con acqua calda e aceto bianco o succo di limone e inserirla nel forno azionandolo alla massima potenza per circa 5 minuti. Successivamente basta passare un panno umido per rimuovere tutte le incrostazioni e asciugare infine con uno straccio.

Una pulita va data anche al piatto del microonde da lavare anche con aceto e bicarbonato o succo di limone. Tirano via lo sporco in una sola passata di spugna.

Se non amate aceto e bicarbonato potete affidarvi al sale grosso da miscelare con l’acqua: 250 grammi in mezzo litro. Si fa riscaldare un po’ il forno e poi si applica questo composto sulle macchie e si lascia riposare per circa 15 minuti. Il sale con il caldo scioglie tutte le incrostazioni tanto che basterà passare con una spugna e il gioco è fatto.

Stessa operazione può essere fatta mischiando anche sale e bicarbonato e lasciando agire circa un’ora a forno spento. Risciacquo con spugna e macchie vie in una sola passata.

Francesca Bloise

Consigli casalinghi, leggi anche:

Rispondi