Fiori di sambuco: come usarli in cucina

Il sambuco (Sambucus nigra) è una pianta a portamento arbustivo, originaria dell’Europa e Caucaso.
Con le sue foglie dal colore verde scuro, il sambuco produce bacche nerastre e fiori piccoli e bianchi che fioriscono nel mese di Maggio e di Giugno. I fiori del sambuco sono molti utilizzati nella fitoterapia: essi hanno proprietà diuretiche, antinfiammatorie, digestive e lassative. I fiori i sambuco svolgono anche un’importante azione depurativa aiutando il nostro corpo ad eliminare le tossine.

Sono inoltre particolarmente usati per stimolare il sistema immunitario, per contrastare i danni provocati dai radicali liberi, per stimolare il corretto funzionamento del fegato e per prevenire alcune malattie infiammatorie e cardiovascolari.

Vero e proprio “elisir” per la nostra salute, il fiore di sambuco è molto utilizzato anche in cucina, in preparazioni culinarie dolci e salate. Ed è proprio dell’uso del fiore di sambuco in cucina che vi vogliamo parlare: a seguire troverete qualche interessante ricetta per utilizzare questi straordinari fiori nella vita quotidiana.

La tisana a base di fiori di sambuco

L’autunno è arrivato, i primi freddi ci attendono: cosa c’è di meglio di tisana per riscaldarsi? Questa tisana è molto utile anche per combattere febbre, sinusitivi, raffreddori e bronchiti.

Per preparare la tisana a base di fiori di sambuco, basta mettere in infusione 2 cucchiaini di fiori essiccati in una tazza d’acqua bollente. I fiori vanno lasciati in infusione per circa 5 minuti, dopo di che vanno filtrati. La tisana è pronta per essere gustata!

Lo sciroppo ai fiori di sambuco

Mentre la tisana viene preparata con i fiori essiccati, lo sciroppo viene preparato con il fiore fresco del sambuco.
In 1 litro d’acqua, mettere in infusione – per 24 ore – i seguenti ingredienti: 5-6 fiori freschi, 30 gr di acido citrico, succo di 1 limone (biologico) e 1,5 gr di zucchero.

Trascorso il tempo dell’infusione, è necessario filtrare lo sciroppo usando un colino e facendo bene attenzione a strizzare i fiori per raccogliere tutto il loro succo. Una volta pronto, lo sciroppo va conservato in una bottiglia di vetro e va consumato entro 5 giorni.
Il risultato è uno sciroppo fresco e dissetante, da gustare soprattutto in estate!

Acqua aromatizzata ai fiori di sambuco

Questa ricetta ci piace particolarmente perché non contiene zuccheri ed è perfetta anche per chi è a dieta!
L’acqua aromatizzata è molto semplice da preparare: basta immergere una manciata di fiori di sambuco in una caraffa di acqua, aggiungere qualche fettina di limone e lasciare il tutto in infusione per circa 12 ore.

LEGGI ANCHE:


Crostata morbida alla frutta, una cascata di gusto e colore

Torta con fragole e mascarpone, la ricetta
Muffin con gocce di cioccolato, una dolcissima colazione
Pancake americani: la ricetta facile e veloce

Condividi

Rispondi