Il Grano dei Morti: la ricetta dolce di Novembre

Il grano dei morti è un dolce tipico della ricorrenza della Commemorazione dei Defunti del 2 novembre. Una ricetta antica, che affonda le sue radici nella tradizione popolare e che rimanda alla memoria vecchi ricordi e profumi tipici autunnali.

A dispetto del suo nome, questo dolce è un vero e proprio inno alla vita. Il grano ed i semi del melograno utilizzati in questa ricetta sono infatti il simbolo del continuo ciclo di vita e morte. L’uso del grano cotto affonda le sue radici nell’antico rito cristiano di consumare il grano bollito benedetto durante le funzioni religiose.

Il grano dei morti è una ricetta tipica della Puglia e della Basilicata: ovviamente questo dolce si presta a numerose interpretazioni e variazioni. La ricetta che noi vi proponiamo è tipicamente pugliese.
Siete curiosi di scoprire come si prepara il Grano dei Morti? Ecco la ricetta!

Grano dei morti: tutti gli ingredienti

Per preparare il Grano dei Morti ci occorrono i seguenti ingredienti:

  • 250 gr Grano tenero (varietà Bianchetta)
  • 300 gr di Noci sgusciate
  • 250 gr di Cioccolato Fondente
  • q.b. Chicchi di Melograno
  • q.b Vincotto

Come si prepara il Grano dei Morti

Per prima cosa, dobbiamo occuparci del grano. Eliminiamo i chicchi che sono leggermente rovinati oppure vuoti. Sciacquiamo con cura il grano in acqua fredda e poniamolo in una pentola che avremo precedentemente riempito con tre volte il livello dell’acqua rispetto alla quantità di grano.
Portiamo l’acqua a bollore e facciamo cuocere il grano per circa 25-30 minuti dall’ebolizione.

Trascorso il tempo della cottura, chiudiamo il coperchio e facciamo riposare il grano per circa 2 ore e mezza. Il grano deve sempre restare coperto e non dobbiamo mai mescolarlo. Successivamente, scoliamo il grano usando uno scolapasta e lasciamolo raffreddare completamente.
Ora il nostro grano è pronto per essere condito!

Secondo la tradizione foggiana, il Grano dei Morti deve essere condito con chicchi di melograno, scaglie di cioccolato fondente (oppure, se lo preferite, potete anche usare il cioccolato al latte) e gherigli di noci tagliati in maniera grossolana.
Infine, il Grano dei Morti deve essere condito con il delizioso vincotto.

Attenzione alla quantità: il vincotto non deve infatti andare a coprire il gusto degli altri ingredienti ma va dosato in maniera equilibrata.
Consigliamo di conservare il Grano dei Morti in frigorifero, senza il condimento con il vincotto. Quest’ultimo andrà infatti aggiunto al momento, solo quando dobbiamo servirlo.
Se lo preferiamo, possiamo condire il Grano dei Morti anche con il cedro oppure con l’arancia candita tagliata a dadini.

LEGGI ANCHE:

Perché la zucca intagliata si chiama Jack O’Lantern?
Crostata di zucca, la ricetta per Halloween
Le vere origini di Halloween: sfatiamo i miti!
Come cucinare la zucca in modo sfizioso, non solo per Halloween!

Condividi

Rispondi