Caponata: la ricetta classica

Melanzane, pomodori e basilico sono gli assoluti protagonisti della caponata, contorno gustoso della tradizione culinaria siciliana. Dall’unione di ingredienti così semplici, nasce un piatto davvero unico, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. In Sicilia, ogni famiglia ha una propria ricetta della caponata: basta spostarsi di qualche chilometro per assaggiarla declinata in maniere diverse.

Ma c’è un unico ed inconfondibile gusto che ritroviamo in ogni ricetta siciliana della caponata: il condimento agrodolce che rappresenta il vero “marchio” di questo piatto tipico della cucina siciliana.

E allora, andiamo a scoprire la ricetta e gli ingredienti per preparare un’ottima caponata.

Caponata: gli ingredienti

  • Melanzane 1 kg
  • Sedano 400 g
  • Cipolle bianche 250 g
  • Pomodori ramati 200 g
  • Olive verdi in salamoia da denocciolare 200 g
  • Capperi sotto sale dissalati 50 g
  • Pinoli 50 g
  • Zucchero 60 g
  • Aceto di vino bianco 60 g
  • Basilico q.b.
  • Concentrato di pomodoro 40 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b. per friggere le melanzane

Caponata siciliana: la preparazione

Per prima cosa, affettiamo finemente la cipolla, tagliamo il sedano a rondelle e dividiamo a metà le olive verdi denocciolandole. Laviamo le melanzane, spuntiamole e tagliamole in modo da ricavarne pezzetti di circa 2,5 cm 4. Facciamo lo stesso con i pomodori. Poniamo una padella sul fornello, facciamola scaldare e tostiamovi i pinoli per qualche minuto, fino a quando non saranno ben dorati,

Scaldiamo l’olio d’oliva in un tegame, e friggiamovi le melanzane per qualche minuto. Una volta dorate, scoliamole ben bene utilizzando una schiumarola. Sistemiamo le melanzane fritte su un piatto ricoperto di carta assorbente: in questo modo elimineremo l’olio in eccesso.

Facciamo scaldare un po’ d’olio in un tegame e soffriggiamovi la cipolla: quando sarò ben appassita, aggiungiamo il sedano e facciamo rosolare bene il tutto. Uniamo i cappeli, i pinoli tostati, le olive ed i pomodori: una volta che si saranno rosolati, copriamoli con un coperchio e facciamoli cuocere per 15-20 minuti.

A questo punto, dedichiamoci alla salsa agrodolce: versiamo aceto, concentrato di pomodoro e zucchero in un pentolino. Mescoliamo bene tutto: una volta che saranno trascorsi i 15-20 minuti di cottura delle verdure, aggiungiamo la salsa agrodolce nel tegame. Mescoliamo ed alziamo la fiamma in modo da far evaporare l’odore dell’aceto. Spegniamo la fiamma, aggiungiamo le melanzanze fritte ed una generosa dose di basilico fresco.

Mescoliamo bene il tutto ed impiattiamo la nostra caponata siciliana in una pirofila. Poniamo il tutto in frigo: la caponata va infatti servita fredda oppure a temperatura ambiente.

LEGGI ANCHE:

Pasta con le melanzane, il primo che mette tutti d’accordo
Spaghetti al baccalà, un primo piatto che soddisfa
Trofie con pesto di zucchine e speck
Polenta del contadino


Rispondi