I 9 mondi vichinghi: Álfheimr

Le fonti principali che ci narrano della mitologia norrena, ovvero l’Edda poetica e l’Edda in prosa, ci forniscono solo alcune informazioni sui 9 mondi vichinghi; tenuti insieme da Yggdrasill, l’Albero del Mondo, questi formano il cosmo nel quale si ambientano le leggende nordiche.

I 9 mondi vichinghi

  • Svartálfaheimr (o Niðavellir)
  • Mannheimr
  • Jǫtunheimr
  • Vanaheimr
  • Niflheimr
  • Múspellsheimr
  • Hel

Álfheimr: la dimora dei Liósálfar, gli elfi chiari

Il mondo di Álfheimr (detto anche Álfaheimr) rappresenta quello che secondo la mitologia norrena sarebbe abitato dai Liósálfar, ovvero dagli elfi chiari, situato non molto lontano dall’Ásaheimr.

La parola “Alf”, infatti, nell’antico norreno significa proprio “elfo”, mentre “heimr” sta per “dimora”. Spesso questo mondo viene definito come Ljosalfheim, proprio perché abitato dagli elfi chiari (Liósálfar) e non dall’altra tipologia di elfi denominati Dokkalfar (“elfi scuri”) oppure Svartálfar (“elfi neri”).

Per comprendere le differenze tra queste differenti categorie possiamo cominciare dalla narrazione di Snorri Sturluson, il quale descrive i primi belli come il sole e residenti in abitazioni luminose nel cielo, mentre i secondi come più scuri della pece e simili ai nani, con i quali condividono il sottosuolo come casa.

Freyr, il padrone di Álfheimr

Dopo la creazione dei nove mondi, quello di Álfheimr fu concesso in regalo dagli dei per la caduta del suo primo dente da latte a Freyr, dio della bellezza e della fecondità (viene descritto da Adamo di Brema “cum ingenti priapo”, ovvero “con un fallo enorme eretto”).

L’usanza del tannfé (“regalo del primo dente”) viene riportata in numerosi fonti come un emblema della crescita della persona, in questo caso presente in un momento molto vicino al principio di tutte le cose.

Nato dalla stirpe dei Vani, ed in particolare figlio di Njörðr e fratello di Freyja, Freyr governa, oltre all’Álfheimr, anche l’alternanza atmosferica tra il sole e la pioggia, così come la terra sulla quale crescono le ricchezze degli esseri umani.

Stando alla Saga degli Ynglingar, Freyr dimorava ad Uppsala, sede del famoso tempio e centro politico per tutta la Svezia. Tale era il potere di Freyr, che Snorri Sturluson ci racconta come alla sua morte si fece credere al popolo che il dio si fosse semplicemente ritirato ad una vita privata di agi.

Álfheimr: non solo dimora degli elfi

Oltre ad essere il nome del mondo abitato dagli elfi chiari, Álfheimr viene citato anche come il nome di un regno in cui comandavano sovrani leggendari imparentati con gli elfi.

In ogni caso, l’antica regione corrisponderebbe oggi alla provincia svedese di Bohuslän ed alla parte orientale della provincia norvegese di Østfold.

LEGGI ANCHE:

I vichinghi potrebbero non essere stati biondi o scandinavi

Il Signore degli Anelli: J.R.R Tolkien lo scrisse per “perdere tempo” (e non fare il lavoro accademico che doveva fare)

L’Inferno di Dante: la Divina Commedia a fumetti

Stonehenge: una nuova scoperta archeologica risolve il suo mistero

Condividi

Rispondi