Alimentazione e sonno, cosa mangiare e cosa no

Spesso ci lamentiamo di avere problemi di insonnia, di non riuscire a riposare bene o di avere grandi difficoltà nel prendere sonno. Problemi di tutti i giorni con i quali molti si scontrano. Per cercare di alleviarli ci sono rimedi naturali ma molto importante è anche l’alimentazione. Il suo rapporto con il sonno sembra cosa strana ma invece non è da sottovalutare.

Ci sono, infatti, alcuni cibi che conciliano il sonno meglio di altri, mentre alcuni lo inibiscono del tutto. Ecco perché è importate fare attenzione a quello che si mangia la sera perché dalla cena può dipendere una nottata insonne oppure no. Bisogna mangiare bene per dormire bene, perché dall’alimentazione dipende la digestione e il metabolismo, ma anche l’energia che consumiamo per trasformare il cibo con tantissimi meccanismi e reazioni che si innescano.

(Pixabay)

Alimentazione e sonno, alcuni accorgimenti

Prima di vedere quali sono gli alimenti che sono più indicati da mangiare alla sera perché aiutano a conciliare il sonno è bene soffermarci anche su alcuni piccoli accorgimenti che è utile seguire.

Innanzitutto è essenziale non esagerare con le porzioni della cena ma nemmeno stare alle ristrettezze. Bisogna mangiare il giusto per dare al fisico il giusto apporto. Se si mangia poco gli zuccheri che circolano nel sangue sono pochi e quindi nell’organismo si instaura nervosismo e difficoltà nell’addormentarsi.

Altra cosa fondamentale è non andare a letto con il “cibo sullo stomaco” come si suol dire. È bene distanziare le due cose, facendo sì che tra il pasto e l’ora del sonno ci sia un distacco di almeno tre ore. In questo modo la digestione avviene con regolarità e si evitano difficoltà respiratorie.

Alimentazione e sonno, i cibi consigliati

Vediamo ora quali sono i cibi consigliati da mangiare alla sera per conciliare il sonno. L’ideale sarebbe una cena fatta da un carboidrato complesso, come la pasta ed un secondo con grandi quantità di proteine come i legumi. La pasta, mangiata nelle giuste quantità, dona energia e aumenta i livelli di serotonina.

Oltre alla pasta anche il latte, classico o nelle varianti vegetali, può essere assunto alla sera senza problemi per il sonno. Stimola il rilassamento e permette di addormentarsi in modo tranquillo come capita ai bambini.

Da evitare, invece, il caffè, stimolatore per eccellenza, come anche tè, ginseng, cioccolato, bevande zuccherate e cibi ad alto contenuto di zuccheri semplici. Meglio non mangiare anche tutti quei cibi che hanno bisogno di una digestione prolungata come formaggi stagionati, carne grigliata e cibi in scatola come tonno, olive e salse.

Leggi anche:

Rispondi