Zenzero: le proprietà e i benefici

Dotato di eccellenti proprietà digestive ed antinfiammatorie, lo zenzero è una pianta erbacea perenne molto utilizzata in cucina e nell’industria alimentare: è proprio lo zenzero, infatti, l’ingrediente principale del ginger ale, una bevanda apprezzata e conosciuta in tutto il mondo. In commercio è possibile trovarlo sotto forma di radice fresca oppure essiccata ma anche in forma di estratto oppure ridotto in polvere. Molto utilizzato nella preparazione del dolci è lo zenzero candito che viene preparato senza l’aggiunta di zuccheri. Dal gusto particolare, dolce e piccante al tempo stesso, lo zenzero possiede proprietà medicinali molto interessanti: scopriamole tutte nel nostro articolo.

Le proprietà dello zenzero

Grazie ai principi attivi (gingeroli, resine e mucillagini) presenti nella sua radice, questa pianta erbacea perenne viene utilizzata come digestivo ed antinfiammatorio naturale. E’ usato anche come potente antivertigine ed antinausea. Ecco perché molti preparati per combattere il mal di mare, il mal d’auto e la nausea mattutina sono a base di zenzero.

Lo zenzero è molto utilizzato nella medicina tradizionale dell’Estremo Oriente: qui viene impiegato per trattare l’influenza, l’osteoartrite ma anche per stimolare il cuore e per proteggere la mucosa gastrica. Il rizoma di zenzero è infatti un ottimo coagulante che rende il sangue più fluido e riduce così la formazione di coaguli. Inoltre, l’assunzione regolare di zenzero aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo.

Ma non è finita qui: grazie all’effetto anti-infiammatorio, lo zenzero può aiutare a prevenire la formazione di placche arterosclerotiche e, dunque, aiuta ad evitare l’insorgere di patologie cardiovascolari. L’olio essenziale di zenzero è inoltre ricco di interessanti proprietà: esso viene utilizzato come antidolorifico, tonificante, antivirale e addirittura afrodisiaco.

Questa pianta erbacea può aiutarci anche a sconfiggere l’alitosi: sorseggiare acqua calda bollita con zenzero fresco favorisce la digestione e, dunque, contrasta l’accumulo di tossine che favoriscono la fermentazione batterica e l’alitosi.

Lo zenzero è un valido alleato contro gli stati influenzali: esso è infatti uno stimolante naturale del sistema immunitario. Da millenni, le popolazioni asiatiche utilizzano lo zenzero per combattere febbre e raffreddore ma è anche molto usato contro il catarro e la tosse. Dotato di proprietà antisettiche ed antinfiammatorie, lo zenzero è utile per combattere le infiammazioni della gola come laringite e faringite.

Infine, lo zenzero può essere usato anche nei primi giorni del ciclo mestruale per alleviare i dolori ad esso connessi: i benefici apportati da questa pianta perenne, infatti, aiutano a ridurre i crampi uterini in maniera assolutamente naturale.

LEGGI ANCHE:

Zucca: proprietà e benefici del frutto più amato d’autunno
Liquirizia proprietà e benefici, aumenta il tuo benessere con gusto!
Torta al cocco
Muffin con gocce di cioccolato

Rispondi