Pesce spada in padella, un secondo piatto gustoso

Un piatto mediterraneo e di vero gusto quello che porta in tavola il pesce spada in padella. Un secondo di pesce facile e veloce da preparare ma che propone una ricetta appetitosa. Gli amanti del pesce e dei sapori intensi gradiranno certamente.

Non ci vuole molto per preparare il pesce spada in padella, sia a livello di tempi che di ingredienti. Bastano dei pomodorini e dei capperi ed il gioco è fatto. Ingredienti semplici ma che nel loro insieme esaltano e ravvivano il gusto del pesce, magro per sua natura. Per chi vuole, può inserire anche le olive. Le spezie, infine, donano un ulteriore tocco.

Questa ricetta si usa molto tra Calabria e Sicilia, ma viene riprodotta in ogni parte d’Italia per la sua versione golosa ma che non richiede grandi difficoltà di preparazione. Un piatto anche colorato e bello da vedere il pesce spada in padella, oltre che ovviamente saporito. Pane o bruschette ne accompagnano bene il sapore e si immergono nel suo sughetto per una scarpetta a cui è difficile rinunciare.

Pesce spada in padella, gli ingredienti:

  • 3 tranci di pesce spada
  • Pomodorini ciliegino
  • Cipolla
  • Una manciata di capperi dissalati
  • Olive verdi denocciolate
  • Vino bianco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe q. b.
  • Origano o altre spezie

Pesce spada in padella, la preparazione

  1. Per preparare il pesce spada in padella tritiamo della cipolla e la inseriamo in padella con dell’olio. La facciamo soffriggere e quando avrà preso un leggero colore, inseriamo i pomodorini tagliati a metà, le olive verdi denocciolate a pezzetti e i capperi. Facciamo cuocere per qualche minuto per far ammorbidire;
  2. Poi inseriamo i tranci di pesce spada, lavato e pulito. Spolveriamo con del pepe ed un solo pizzico di sale. Non dimentichiamo che i capperi sono già abbastanza salati. Facciamo rosolare da un lato e dall’altro per qualche minuto e poi sfumiamo con il vino bianco, alzando la fiamma per far evaporare l’alcool e poi abbassiamo.
  3. Facciamo cuocere per 15-20 minuti, in base allo spessore del pesce, facendo attenzione nel girare i tranci. Via via risulteranno morbidi ed è bene non farli spappolare;
  4. Spolveriamo con origano o qualche altra spezia che si preferisce a fine cottura. Indispensabile è non far asciugare troppo il tutto. Deve rimanere un sughetto che arricchisce e rende morbido il pesce.

Pesce spada in padella, consigli e varianti

Per chi non ama molto i gusti audaci, il pesce spada in padella può essere servito anche con una versione più soft. Basta cuocerlo con le stesse modalità inserendo in padella solo prezzemolo e spezie, per la versione in bianco, o anche solo i pomodorini. Olive e capperi li eliminiamo.

Importante è non esagerare con il sale, anzi si può anche evitare di metterlo per non rischiare di proporre una versione estremamente saporita che rischierebbe di non piacere a tutti. Ci sono già i capperi che sono saporiti per loro natura. Un buon calice di vino bianco è l’accoppiata perfetta per questo secondo piatto di pesce gustoso ma leggero.

Preparazioni di pesce, leggi anche:

Rispondi