Crema pasticcera, tutti i segreti per non sbagliare

Crema pasticcera, tutti i segreti per farla in casa
Cibo foto creata da freepik – it.freepik.com

Amanti dei dolci fatevi avanti. Oggi parliamo di una delle preparazioni base della pasticceria italiana: la crema pasticcera. Buonissima, profumata e golosa è una di quelle basi che non può proprio mancare nel vademecum di una buona amante della cucina e dei dolci in generale. La crema pasticcera ti salva sempre, per guarnire torte, ma anche bignè, crostate, millefoglie, cestini alla frutta e chi più ne ha più ne metta.

Oltre che versatile la crema pasticcera è anche una preparazione delicata, che a molti sembra difficile e da lasciare solo ai pasticceri professionisti. Nient’affatto. Preparare un’ottima crema pasticcera in casa non è impossibile, bastano solo pochi accorgimenti e l’utilizzo degli ingredienti giusti, che siano rigorosamente freschi e di qualità.

La crema pasticcera è la base di tantissime creme utilizzate in pasticceria. Una delle cose fondamentali per ottenere una buona crema pasticcera è che i suoi ingredienti siano sempre riconoscibili al gusto: tuorli, amido o farina, zucchero e latte. Tutto il resto è opzionale.

Crema pasticcera, gli ingredienti

Oggi in cucina è possibile realizzare diverse versioni di crema pasticcera con gusti e varianti differenti, ne esistono addirittura alcune proposte light senza uova. Noi però vogliamo parlare della versione classica quella che richiede pochi ma freschi ingredienti come i tuorli dell’uovo, il latte, lo zucchero e la farina che può essere sostituita anche dall’amido di mais. Non serve nient’altro per ottenere una buona crema pasticcera. È normale che poi l’unione di questi ingredienti deve avvenire nel modo giusto e secondo un procedimento corretto che non crea grumi e che permetta l’ottima unione tra le proteine del tuorlo e gli amidi della farina bilanciata con lo zucchero, per addensarsi infine insieme al latte. A differenza di quanti pensano il burro è assolutamente opzionale.

Crema pasticcera, le sue caratteristiche

Una crema pasticcera ben fatta si capisce al primo sguardo, non serve andare oltre ed assaggiarla. Sì perché la perfezione della crema dipende anche da come essa si presenta. È essenziale, infatti, che abbia:

  • Una superficie liscia e brillante ed un colore omogeneo che tende al giallo tenue;
  • Una struttura densa e cremosa, ma anche uniforme, senza presentare grumi e spaccature;
  • Un gusto delicato, non troppo forte, che emani fin a subito il sapore di vaniglia, di limone ma anche di arancia, a seconda della variante che si sceglie.

Crema pasticcera, il procedimento

Per avere questo risultato perfetto è necessario un procedimento adeguato per presentare una crema pasticcera perfetta fatta in casa. Il grande segreto, prima di ogni altra cosa, è mescolare gli ingredienti con la frusta in continuazione, senza fermarsi finché non si saranno addensati ed uniti in una sorta di vellutata. Sembra un passaggio banale questo ed invece è da qui che dipende la buona riuscita della crema.

Ma come unire tutti gli ingredienti nel modo giusto? Leggi la ricetta della crema pasticcera

di Francesca Bloise

Dolci e preparazioni golose, leggi anche:

Rispondi