Carnevale: non solo chiacchiere, ecco 9 delizie provenienti da tutto il mondo assolutamente da provare!

In Italia il Carnevale più famoso, insieme a quello di Viareggio, è sicuramente quello di Venezia, dove oltre al Volo dell’Angelo, è possibile assistere ad altre tradizioni e ammirare anche i ricchi e coloratissimi costumi con cui si vestono i veneziani (e non solo)!

Anche il Canton Ticino (Svizzera), quando si tratta di festeggiare il Carnevale, non si tira indietro: il più celebre è senza dubbio il Carnevale di Bellinzona, soprattutto per il suo corteo di quasi 60 carri allegorici, al quale partecipano non solo gruppi, carristi e guggen ticinesi, ma anche provenienti dal resto della Svizzera e dell’Italia.

Quello di Bellinzona però è uno dei tanti carnevali che si svolgono nella Svizzera Italiana: quest’anno infatti Olivone, con l’inizio dei festeggiamenti carnevaleschi il 17 gennaio 2020, si è guadagnato il titolo di “Primo Carnevale del Ticino” (strappando così il primato a Sant’Antonino), mentre l’ultimo sarà quello di Brissago, dove il 1 marzo 2020 “Re Pitoc” riconsegnerà il suo scettro all’amministrazione comunale dopo quattro giorni di baldoria.

Il Carnevale però, oltre a costumi colorati, stelle filanti, coriandoli, carri allegorici e divertimento, vuol dire anche altro per i più golosi: chiacchiere, frappe, struffoli e altre delizie dolci (e spesso fritte) da gustare prima del periodo di Quaresima!

Già, qui in Italia, e anche in Ticino, è così, ma cosa mangiano le altre popolazioni del mondo durante il periodo di Carnevale? Ecco 9 specialità, tutte molto golose, che abbiamo trovato per voi e che, se lo desiderate, potrete anche preparare a casa!

Carnevale: il significato originale

Prima però di scoprire i piatti della tradizione carnevalesca, rispondiamo ad una domanda che, altrettanto spesso, viene digitata nella ricerca di Google: cos’è il Carnevale?

Nella maggior parte dei casi, il Carnevale segna il periodo che precede l’inizio della Quaresima nel calendario cristiano.

La parola Carnevale risale al 1400 e deriva dalla parola latina carne levare, che significa dire addio alla carne.

Ed è per questo motivo che, ancora oggi, durante il periodo del Carnevale non è raro incontrare ricette in cui non è presente la carne.

Per contro però, e questo è un altro aspetto del Carnevale, c’è un’abbondanza di dolci e di cibi fritti, che vengono consumati in grandi quantità durante questo periodo prima di essere relegate nella credenza per la Quaresima.

Che siate o meno dotati di spirito carnevalesco, non sarà raro vedere colorate feste di strada, costumi bizzarri, maschere elaborate, musica, tradizioni e cibo gustoso.

Fatta questa premessa, vediamo adesso i piatti carnevaleschi che potrete incontrare in questi mesi se farete un viaggio intorno al mondo o se, al contrario, rimarrete a casa, ma volete offrire qualcosa di diverso per i vostri party di Carnevale a tema.

1.Brasile

Brasile ospita il Carnevale di Rio de Janeiro, uno dei più maestosi e colorati del mondo. Tra le ricette carnevalesche di questo periodo troviamo la feijoada, un piatto a base di maiale cotto lentamente e fagioli con riso, la moqueca baiana, uno stufato di pesce profumato e il carurù, una specialità simile al gumbo di New Orleans, ma in cui troviamo gamberi e noci tostate.

C’è anche un’ampia varietà di street food e dolci. Tra quest’ultimi troviamo i brigadeiros, dei tartufi al cioccolato a base di latte condensato e cacao, e il quindim, una specie di budino fatto con tuorli d’uovo, zucchero e cocco macinato.

Se organizzate una festa di Carnevale a casa vostra, e volete portare un tocco brasileiro, preparate il cocktail più famoso del Paese, la caipirihna, oppure provate la coloratissima macedonia di frutta caipirihna alla menta.

Potete anche creare una versione di brigadeiros più golosa sostituendo il latte condensato con la doppia panna.

2.Francia

In Francia il Carnevale viene chiamato anche Carnaval o Mardi Gras, che significa Martedì Grasso, mentre il Carnevale più famoso è quello di Nizza, che ha luogo durante le due settimane precedenti la Quaresima.

Qui troverete molte crêpes fresche, le celebri frittelle francesi che possono essere dolci o salate, waffels (o gauffres) e bignets, spesso riempiti con creme di ogni genere.

Se state progettando una festa a tema Carnevale francese, aggiungete queste delizie al vostro menu. Se lo desiderate, potete prepararle anche in versione vegan.

3.Germania

Il Carnevale, in Germania, viene celebrato soltanto in sette regioni, ma, come avviene per l’Oktoberfest, mette in mostra il meglio dei cibi della tradizione: bratwurst, salsicce tedesche, krapfen (simili ai nostri bomboloni), salatini e vin brûlé.

Se avete in programma un Carnevale tedesco, volete esagerare e non avete paura delle novità, provate la Kartoffelsuppe, una zuppa di patate condita solitamente con salsiccia tedesca.

4.Polonia

I Paesi dell’Europa Orientale come la Polonia, la Lituania, la Russia, la Slovacchia e la Slovenia partecipano tutti alle celebrazioni del Carnevale.

In Polonia, durante Tlusty Czwartek (Giovedì Grasso), una tradizione prevede di indulgere in ciambelle, croccanti e faworki (strisce di pasta fritte e spolverate con zucchero a velo).

Anche il grano saraceno senza glutine è molto popolare nell’Europa Orientale: se siete intolleranti al glutine, o avete un ospite con questa intolleranza, provate a servire delle deliziose crêpes polacche di grano saraceno con mela e pera in camicia.

5.Cipro

Il Carnevale di Cipro si celebra principalmente per le strade di Limassol e vede la prima settimana dedicata alla carne (pensate ai kebab di pollo, come il souvlaki) e la seconda settimana al formaggio (questo in previsione dell’imminente Quaresima).

Se volete organizzare una festa di Carnevale in stile cipriota, via libera quindi al kebab, o ai formaggi, e servite anche un’insalata di patate di ispirazione cipriota, ricca di patate novelle, cipolle, olive nere ed erbette.

6.India

In India il Carnevale viene celebrato nello stato di Goa dal XVIII secolo ed è una delle celebrazioni più famose.

Durante questo Carnevale, oltre a costumi sontuosi e colorati, sfilano per le strade cortei con carri colorati e dai tratti orientaleggianti e si organizzano banchetti, spesso annaffiati dal Feni, un liquore locale.

Se l’India è la vostra passione, per la vostra festa di Carnevale provate a proporre il curry tikka di pesce, uno dei piatti più amati del Carnevale di Goa.

7.Trinidad e Tobago

Il Carnevale nei Caraibi, in generale, è una delle feste più sentite dai suoi abitanti ed è sempre salutato da grandi celebrazioni, e Trinidad e Tobago non fa eccezione alla regola.

Se siete qui per le vacanze, aspettatevi enormi sfilate, costumi colorati e scenografici e cibi come pollo al curry, sandwich di pane fritto e zuppa di mais in quantità industriali.

Se invece siete a casa, e volete organizzare un party carnevalesco in stile caraibico, ma senza strafare, prova il riso e piselli con verdure arrosto.

8.Giamaica

Anche la patria d’origine di Bob Marley, sempre baciata dal sole, anche in inverno, non è certo un posto noioso o secondo a nessuno quando si tratta di festeggiare il Carnevale.

Se state trascorrendo qui le vacanze durante i mesi di febbraio o marzo, con ogni probabilità, incontrerete delle feste che qui vengono chiamate “baccanali”.

I giamaicani danno il via a queste feste, che includono costumi colorati e sfilate per le strade di Kingston, oltre a tanta musica reggae, e non solo, e balli rumorosi.

Se invece volete portare un po’ di aria giamaicana a casa, preparate la torta allo zenzero, una delle specialità dolci del carnevale di Kingston.

9.Stati Uniti

Nessuna caratteristica sul cibo carnevalesco mondiale potrebbe dirsi completa senza menzionare il Mardi Gras che si tiene negli Stati Uniti.

Le celebrazioni più importanti si svolgono a New Orleans, terra del jazz e del blues, dove potrete vedere un mix di influenze francesi e brasiliane.

Oltre ad enormi sfilate di strada e carri colorati, potrete assaggiare i corn dogs, delle salsicce avvolte in una pasta, ricoperte con farina di mais e fritte poi in olio bollente, che di solito vengono servite su uno stecco da passeggio, pannocchie, jambalaya, gumbo, bignets, ciambelle e king cakes.

Se volete organizzare una festa carnevalesca di ispirazione americana, provate la ricetta del burrito di riso e tacchino barbecue oppure il maiale con insalata di cavoli alla moda del Sud, potete stare sicuri che i vostri ospiti rimarranno impressionati.

Di Francesca Orelli

Rispondi