Aversa: al via la XVI edizione del Premio Bianca d’Aponte dedicato al cantautorato femminile

Aversa: al via la XVI edizione del Premio Bianca d'Aponte dedicato al cantautorato femminile

Venerdì 14 febbraio 2020, in concomitanza con la festa degli innamorati, l’Associazione Musicale ONLUS Bianca d’Aponte di Aversa ha annunciato la partenza della XVI edizione del Premio Bianca d’Aponte di Aversa, dedicato alle cantautrici italiane.

Il concorso, l’unico in Italia dedicato esclusivamente al cantautorato femminile, mira non solo a promuovere la canzone di qualità e i nuovi talenti, ma anche ad esaltare la creatività femminile, a metterla in evidenza in tutto il suo valore e a farla scoprire in tutta la sua originalità.

La XVI edizione, inaugurata in modo ufficiale il 16 febbraio 2020 in occasione del 40esimo compleanno di Bianca d’Aponte, giovane cantautrice di talento scomparsa prematuramente, è stata aperta da un concerto di Carlo Marrale, colonna della formazione storica dei Matia Bazar, tenutosi all’Auditorium Bianca d’Aponte di Aversa (Caserta).

Quest’anno il Premio, oltre ad avvalersi della direzione artistica di Ferruccio Spinetti, avrà anche una madrina d’eccezione: Arisa, che in occasione delle finali del concorso, previste per il 23 e il 24 ottobre 2020 al Teatro Cimarosa di Aversa, presiederà la giuria e canterà anche un brano di Bianca d’Aponte.

Premio Bianca d’Aponte: a chi è rivolto?

Il Premio Bianca d’Aponte è nato per dare alle cantautrici italiane emergenti la possibilità di esprimere la propria arte, nonché di creare – durante il festival – occasioni di incontro, di approfondimento e di confronto con discografici, artisti famosi, promoter e addetti ai lavori.

Per scelta del suo direttore artistico storico, Fausto Mesolella, è riservato esclusivamente alle donne cantautrici che scrivono in italiano o in dialetto e che abbiano compiuto almeno 18 anni.

Premio Bianca d’Aponte: come si svolgerà

Tra tutte le cantautrici iscritte al concorso, e che proporranno i loro brani, ne saranno selezionate venti che andranno a formare la rosa da cui, successivamente, il Comitato di Garanzia selezionerà i dieci brani che parteciperanno alla fase finale.

Il Comitato di Garanzia sarà composto da cantanti, autori, compositori di notevole successo e spessore artistico, operatori del settore e critici musicali.

Il tutto avverrà nel riserbo e nell’anonimato più totale, quindi il Comitato di Garanzia non saprà a chi appartiene il brano né tanto meno potrà essere influenzato in alcun modo.

Per quanto riguarda i brani in gara, il premio è aperto a qualsiasi genere musicale, dal pop alla musica italiana, fino ad arrivare alle canzoni che si ispirano alla tradizione popolare.

Unica condizione: i brani devono essere scritti in italiano o in dialetto italiano.

Le dieci finaliste si esibiranno poi alla serata finale al Teatro Cimarosa di Aversa. La vincitrice assoluta riceverà una borsa di studio di 1000 euro, mentre la vincitrice del Premio della Critica “Fausto Mesolella” riceverà una borsa di studio di 800 euro.

Sono previsti anche premi per la miglior interprete, per il miglior testo e per la miglior musica, nonché molti altri riconoscimenti che verranno assegnati dai singoli membri della giuria, dagli enti e dalle associazioni vicine al Premio Bianca d’Aponte.

Come partecipare

La partecipazione al Premio Bianca d’Aponte è gratuita. Per le dieci finaliste è prevista anche la piena ospitalità nei giorni della manifestazione (23 e 24 ottobre 2020).

Per iscriversi è necessario inviare due brani secondo le modalità riportate nel bando, che è possibile scaricare QUI.

La domanda di iscrizione, insieme ai due brani, dovrà essere inviata entro e non oltre il 28 aprile 2020.

Di Francesca Orelli

MUSICA: Leggi anche

Luca Princiotta Band: “Rough Blue”, un album a tutto rock per chi non si accontenta del semplice “strumentale”

Prima della Scala 2019: torna la “Tosca” di Giacomo Puccini

Il Ballo di San Vito diventerà un festival musicale

“Queen of Hearts” dei Coreleoni (première)-recensione

One thought on “Aversa: al via la XVI edizione del Premio Bianca d’Aponte dedicato al cantautorato femminile

Rispondi