Milano raccontata dai romanzi storici: una breve panoramica

Il piacere della scrittura e la curiosità storica unite insieme danno un solo risultato: il romanzo storico, genere letterario che annovera numerosi appassionati, che negli ultimi anni sta vivendo una popolarità piuttosto estesa.

Dai romanzi sull’Antica Roma fino alle ricostruzioni delle battaglie della Prima Guerra Mondiale, il romanzo storico racconta e descrive non solo epoche, ma anche luoghi nelle diverse fasi storiche. Volendo, ad esempio, focalizzarci sulla città di Milano, quali sono i romanzi che ci permettono di conoscerne la storia?

L’età dei Visconti e degli Sforza

Il Ducato di Milano è stato segnato dal dominio di due famiglie molto potenti: i Visconti prima e gli Sforza dopo. Intrighi e trame sono, naturalmente, all’ordine del giorno nei palazzi del potere, ma a rendere più interessante le vicende di Milano negli anni del Medioevo e del Rinascimento sono le personalità del tempo.

Fra queste, indubbiamente, Bianca Maria Visconti riveste un ruolo primario. Ultima erede dei Visconti e sposa di Francesco Sforza, viene raccontata in molti romanzi, fra cui “La duchessa di Milano” di Michael Ennis e “La signora di Milano. Vita e passioni di Bianca Maria Visconti” di Daniela Pizzagalli.

Gli anni del dominio visconteo e sforzesco vedono prendere forma anche l’emblema di Milano, il Duomo. Accanto ai tanti saggi che ne descrivono la faticosa e interminabile costruzione, ci sono anche i romanzi di Cristina Fantini “Nel nome della pietra” e di Daniela Piazza “Il tempio della luce”.

Il Seicento

Non ha bisogno di presentazioni il romanzo storico per eccellenza: “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni rimane una pietra miliare della nostra letteratura e della nostra storia. La cornice che attornia la storia di Renzo e Lucia è un vivido ritratto della Milano del Seicento.

Alessandro Manzoni ci ha lasciato un romanzo che, per tecnica ed emozioni, fatica a trovare eguali nella storia della letteratura. Ancorandosi alla figura della Monaca di Monza, Marina Marazza ha scritto “Miserere”, testo che ruota attorno alle vicende della religiosa e del suo amante.

La Milano che splende

Spostiamo avanti nel tempo le lancette dell’orologio e Milano cresce e si arricchisce. Vengono così realizzati i salotti della Milano che conta, il leggendario teatro “La Scala” e prende forma l’architettura urbana della città meneghina.

Sono anche gli anni che mettono soqquadro l’Italia che sta nascendo: i moti rivoluzionari animano i protagonisti del romanzo di Antonio Scurati “Una storia romantica”, dove i protagonisti sono due innamorati coinvolti nello spirito politico di allora.

Le due guerre

Ambientato negli anni del Fascismo, “Come le foglie sugli alberi” di Gianni Biondillo ci narra di alcuni giovani che, dopo gli studi all’Accademia di Brera, si entusiasmano per le correnti futuriste e per il mito della guerra.

Pochi decenni dopo, infine, Milano è occupata dai nazisti ed è sotto il governo della Repubblica Sociale di Salò: in questi tempi difficili si sviluppa la vicenda raccontata da Carlo Castellaneta in “Notti e nebbie”.

LEGGI ANCHE:

Fra storia e letteratura: la serie su Scipione l’Africano

Il cardinale Federigo Borromeo raccontato da Alessandro Manzoni

La morte di Don Rodrigo nei Promessi Sposi

La signora delle comete si racconta

Condividi

Rispondi