Letteratura

La lunga strada verso l’emancipazione vista da Annie Ernaux

Nel 1981, più di quarant’anni fa, Annie Ernaux pubblicava con Gallimard il libro La Femme gelée, tradotto e pubblicato in Italia dalla casa editrice con il titolo La donna gelata solamente nel marzo 2021.

La donna gelata di Annie Ernaux

La storia di Ernaux da bambina, raccontata dalla sua stessa voce adulta, ci porta nella Francia del dopoguerra, in una famiglia come tante, dove si lavora, ci si concede piccoli agi e si collabora, moglie e marito alla pari, per portare avanti la famiglia nelle incombenze quotidiane.

Una famiglia in cui è facile riconoscersi oggi, ma non tempo addietro quando la suddivisione dei compiti domestici non era così equilibrata, ma gravava principalmente sulle donne di casa. E quello che sembrava un plus, un valore aggiunto della sua famiglia, sarà motivo di sofferenza per l’autrice.

Infatti, finita l’età dell’infanzia e dell’adolescenza, l’autrice si scontra con la dura realtà: abituata a una società familiare basata sull’equo, sull’uguaglianza, varcata la porta di casa, scopre un mondo di differenze e disuguaglianze.

Un mondo diviso fra quello che tocca fare alle donne e quello che spetta agli uomini, un mondo che lentamente, troppo lentamente sta cercando di avanzare verso una parità, ma la cui radice è spesso difficile da cambiare.

I buoni propositi e le migliori intenzioni degli uomini “moderni”, che cercano di dare una mano, si frantumano di fronte alle difficoltà domestiche, fatte di pannolini da cambiare e piatti sporchi da lavare. Come si suol dire, fra il dire e il fare…

Ernaux, penna di rilievo della letteratura francese contemporanea, dà voce e risalto nella vita di tutti i giorni al lungo cammino che le donne di tutti i tempi stanno percorrendo, quello dell’emancipazione.

Di pari passo ai soffitti di cristallo da sfondare, ci sono anche i compiti domestici da sbrigare, ogni giorno e a ogni latitudine, un muro che, colpo dopo colpo, viene crepato, ma che richiede ancora tempo e lavoro per essere demolito.

Annie Ernaux: cenni biografici

Nata nel 1940 in Normandia, Annie Ernaux è una delle scrittrici più importanti della letteratura francese, attenta osservatrice e narratrice delle tematiche relative alla famiglia, alla perdita e alla crescita.

Numerosi i romanzi all’attivo e altrettanto numerosi i riconoscimenti internazionali che le sono stati conferiti. Fra i tanti, ricordiamo il Premio Strega Europeo del 2016 per il romanzo Gli anni, il premio Marguerite Yourcenar alla carriera, nel 2017, e il premio Hemingway per la letteratura, nel 2018.

LEGGI ANCHE:

Donne nella storia e nella letteratura: “La strega innamorata” di Pasquale Festa Campanile

Famiglia: sempre più romanzi contemporanei ne parlano

I romanzi di Jane Austen continuano a piacere. Perché?

La signora delle comete si racconta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *