Dinosauri dal Sudamerica alla Groenlandia: un cammino di 15 milioni di anni

La comparsa dei dinosauri erbivori risale al Triassico Superiore, circa 230 milioni di anni fa, nell’area che oggi corrisponde al Sud America. Tuttavia all’epoca la Terra presentava l’ultimo dei grandi supercontinenti, la Pangea. Nonostante tutte le terre attuali fossero quindi riunite in un unico blocco, i dinosauri impiegarono ben 15 milioni di anni per raggiungere l’odierna Groenlandia.

I risultati sono il frutto di sette spedizioni in loco

La distanza che separava i luoghi che oggi chiamiamo Argentina e Brasile dalla Groenlandia era dell’ordine dei 10.000 chilometri. Doveva quindi sussistere un serio ostacolo lungo questo percorso su terraferma a frenare la dispersione verso quella zona.

Una nuova datazione tramite tecniche magnetostratigrafiche di un deposito roccioso di 350 metri straordinariamente ben conservato, senza fratture nella sua lunga serie di stratificazioni che coprono decine e decine di milioni di anni di storia della Terra, ha ora fornito importanti indizi che permettono di avanzare ipotesi credibili.

Lo studio dei reperti ha permesso di stabilire in 214 milioni di anni fa il periodo della prima presenza di dinosauri erbivori nella Groenlandia orientale e questa datazione coincide con un grande cambiamento climatico causato da un crollo della quantità di CO2 in atmosfera.

L’elevata presenza di questo famigerato gas-serra aveva dato luogo a condizioni climatiche estreme come il persistere di aree desertiche calde e secche e regioni equatoriali umide terribilmente instabili. C’era quindi una vera e propria barriera che impediva di spostarsi dall’emisfero meridionale verso nord (la Groenlandia si trovava all’altezza degli attuali Stati Uniti settentrionali).

Un preziosa pietra di paragone cronologica

Il sistema di datazione applicato ha permesso di determinare anche l’età delle altre creature fossili (oltre ai dieci dinosauri erbivori) presenti nel sito, dagli anfibi ai rettili volanti passando per i primi mammiferi. In particolare, è stata rilevata la maggior facilità nel superare le barriere climatiche da parte dei dinosauri carnivori, che avrebbero raggiunto la Groenlandia 600.000 anni prima degli erbivori.

La nuova cronologia sarà un prezioso punto di riferimento per i futuri studi indirizzati verso una miglior comprensione degli schemi di diffusione degli antichi vertebrati durante l’era della Pangea, soprattutto nelle regioni dell’Europa occidentale e della Groenlandia orientale, un tempo unite fra loro.

La ricerca “Northward dispersal of dinosaurs from Gondwana to Greenland at the mid-Norian (215–212 Ma, Late Triassic) dip in atmospheric pCO2” è stata pubblicata il 23 febbraio 2021 sul Proceedings of the National Academy of Sciences.

Guarda anche:

Condividi

Rispondi