Yogurt fatto in casa, la ricetta per il fai da te

Chi non ama lo yogurt? Buono, genuino e nutriente. Oggi in commercio se ne trovano tantissime varianti, tra confezionati e artigianali, realizzati a chilometro zero ma farlo in casa è tutta un’altra storia. Non solo perché lo yogurt è sempre fresco ma anche perché è di certo più gustoso e cremoso.  E poi vogliamo parlare della comodità di averlo sempre a portata di mano?

Fare lo yogurt in casa non è difficile e nemmeno dispendioso, soprattutto se si acquista la yogurtiera, l’elettrodomestico che permette di preparare in casa gli yogurt scegliendo la strada della genuinità e del risparmio. Lo yogurt si può preparare durante tutto l’anno, secondo le proprie esigenze e senza restrizioni.  Serve solo una base di yogurt bianco naturale ricca di fermenti lattici e il latte. Tutto il resto lo fa la yogurtiera.

Yogurt fatto in casa, gli ingredienti:

  • 1 vasetto da 125 ml di yogurt bianco naturale
  • 1 litro di latte UHT, meglio se microfiltrato
  • Una o due buste di fermenti liofilizzati in sostituzione dello yogurt

Yogurt fatto in casa, la preparazione

  1. Per preparare lo yogurt iniziamo col trattare il latte. È importante sterilizzarlo facendolo bollire alcuni minuti. poi lo lasciamo a raffreddare fino a che non arrivi ad una temperatura di 40°C;
  2. In una ciotola mescoliamo un po’ di latte con lo yogurt e poi ancora la restante parte di latte;
  3. Versiamo ora il composto nei vasetti della yogurtiera senza coprirli con il singolo coperchio ma con quello grande dell’elettrodomestico;
  4. Accendiamo la macchina e lasciamo a fermentare dalle 7 alle 12 ore. Il tempo dipende dalla temperatura esterna, dunque trascorse le prime sette ore, è bene controllare i vasetti. Per essere pronto lo yogurt deve essere denso e senza siero giallo in superfice;
  5.  Quando lo yogurt è pronto spegniamo la yogurtiera, rimuoviamo il coperchio e chiudiamo ogni vasetto con il proprio coperchio. Lasciamo raffreddare e riponiamo in frigo.

Yogurt fatto in casa, consigli e varianti

Il mio consiglio è di lasciare gli yogurt a riposare almeno due o tre ore in frigo prima di consumarli. Altro accorgimento è di non appoggiare la yogurtiera sopra delle superfici che vibrano come ad esempio lavastoviglie o frigorifero, perché rischiano di danneggiare la fermentazione dello yogurt e di non spegnere mai la macchina durante la fermentazione.

Per chi vuole arricchire lo yogurt fatto in casa può aggiungere la frutta: fragole, banane, frutti di bosco o quelli esotici. Ne servono 300 g da inserire in un pentolino con uno o due cucchiai di zucchero. Facciamo cuocere in modo uniforme fino a quando la frutta non sarà morbida e inizierà a rilasciare i succhi. Togliamo dal fuoco e facciamo raffreddare. A questo punto la frutta, a pezzi o frullata, va unita al composto di latte e yogurt prima di versarlo nei vasetti della yogurtiera.

Francesca Bloise

Ricette light, leggi anche:

Rispondi