Caffè verde, tutto quello che c’è da sapere

Negli ultimi tempi si sente parlare molto di caffè verde e dei suoi innumerevoli benefici, ma sapete di cosa si tratta davvero? Sono i chicchi di caffè raccolti quando sono ancora verdi, e dunque crudi, che non vengono sottoposti a tostatura.

Il caffè verde viene essiccato al sole e così mantiene il suo colore naturale verde smeraldo e conserva le sue proprietà ed i suoi principi attivi. Ecco perché l’estratto di caffè verde è considerato così prezioso e salutare.

Caffè verde (Pixabay)

Caffè verde, proprietà e benefici

Il caffè verde secondo gli studi più recenti sarebbe molto salutare per il nostro organismo grazie ad alcune proprietà benefiche intrinseche. Tra quelle più rinomate le antiossidanti e antinfiammatorie grazie alla presenza di molte vitamine e minerali.

Si aggiunge anche la capacità di regolare la pressione sanguigna e il diabete perché la bevanda non fa altro che rallenta da un lato il rilascio di glucosio nel sangue e dall’altro diminuire la quantità di zuccheri assorbiti agendo sulla mucosa intestinale.

Tra i benefici più discussi, infine, la capacità di stimolare il metabolismo, rallentano l’assorbimento dei grassi. Ecco perché il caffè verde viene “sponsorizzato” come toccasana per dimagrire. Nulla di certo ancora, questo è da chiarire. Certamente può aiutare nel mantenimento del proprio peso corporeo se unito ad una sana alimentazione e allo sport ma di sicuro non è miracoloso.  Dimagrimento o meno a parte, il caffè verde risulta però meno stressante per l’organismo, quindi di certo migliore del caffè tradizionale, tanto che, secondo alcuni studi favorirebbe anche la digestione.

Caffè verde, ecco come assumerlo

Capito di cosa si tratta nello specifico, la domanda sorge spontanea: ma come si assumere il caffè verde e dove si può acquistare?  Il caffè verde si può acquistare in farmacia, erboristeria o anche al supermercato in semi o chicchi, sottovuoto, che vanno pestati con il mortaio affinché diventino piccoli grani. A questo punto poi il caffè verde può essere usato per l’infusione.

Oltre i chicchi ci sono però in commercio anche altre soluzioni: bustine solubili, capsule e compresse da acquistare anche sugli store online. In questi casi il caffè verde è da assumere accompagnato dall’acqua ma per le quantità e il dosaggio è bene leggere le indicazioni di ogni singolo prodotto. Sicuramente tra tutte le opzioni i chicchi rappresentano la scelta migliore perché mantengono inalterate le proprietà del caffè.

Francesca Bloise

Consigli in cucina, leggi anche:

Rispondi