Le 10 cospirazioni più folli della storia (e a cui crediamo ancora)

In principio fu la credenza che la Peste Nera, portata dalle pulci dei topi attraverso le rotte mercantili che dall’Asia arrivavano fin nei principali porti europei, fosse un flagello mandato da Dio per punire gli uomini per i loro peccati.

Oggi invece, a distanza di quasi seicento anni, lo stesso fenomeno lo stiamo vedendo con la pandemia di Covid-19: malgrado le numerose prove scientifiche, che mostrano come il virus si sia sviluppato in natura e abbia poi fatto il “salto” da un pipistrello all’uomo, ci sono molte persone che credono sia stato sviluppato in un laboratorio segreto a Wuhan per opera degli americani e che, a causa di un “incidente”, si sia dapprima diffuso nella cittadina cinese, poi successivamente in tutto il mondo.

La storia delle cospirazioni però è disseminata di altri esempi, alcuni molto fantasiosi (e che ci fanno anche sorridere), altri decisamente più pericolosi, perché arrivano a coinvolgere ambiti più delicati, come la salute, la sessualità e addirittura persone famose.

Ecco quindi le 10 cospirazioni più folli della storia, alcune delle quali davvero incredibili e assurde, ma alle quali (sì, anche nel 2020!) molte persone credono.

1.I prodotti chimici nell’acqua stanno facendo diventare gay le persone

Una teoria che fa rabbrividire, perché ci riporta ai tempi oscuri in cui l’omosessualità era considerata una malattia da curare, anche a costo di usare metodi particolarmente violenti e discutibili.

Elaborata da Alex Jones, un conduttore radiofonico noto anche per le sue posizioni anti-vaccini e pro-pistole, questa teoria afferma che i governi stanno mettendo sostanze chimiche nell’acqua per far diventare le persone gay.

In seguito Jones ha modificato la teoria, arrivando a dire che questa sostanza chimica, chiamata bomba gay, starebbe rendendo gay anche le rane.

Bevendo quindi “l’acqua contaminata” da questa sostanza, le persone si “ammalerebbero” e diventerebbero gay.

Una teoria priva di fondamento scientifico, visto che l’omosessualità non è una malattia e non esistono sostanze chimiche capaci di rendere improvvisamente gay le persone.

2.Il logo della campagna presidenziale di Hillary Clinton è un riferimento all’11 settembre 2001

Alcune persone su Twitter credono che Hillary Clinton, ex rivale di Donald Trump nell’ultima campagna presidenziale, abbia qualcosa a che fare con i tragici eventi dell’11 settembre 2001, giorno dell’attacco alle Torri Gemelle.

La teoria si è diffusa dopo che un giornale americano notò le “strane somiglianze” tra il logo di Hillary Clinton, che riportava una freccia rossa in mezzo a due rettangoli blu (che insieme formavano un’acca), con le sagome stilizzate degli aerei dirottati e delle Torri Gemelle.

Sebbene molti credano che abbia un significato nascosto, per fortuna la maggioranza delle persone ha dichiarato che, in realtà, il logo simboleggia un’acca, ovvero la lettera iniziale del nome di Hillary.

3.La neve velenosa inviata dal Governo

Questa teoria cospirativa diventò molto popolare in Georgia quando, dopo che la città di Atlanta venne coperta da cinque centimetri di neve, la gente iniziò a notare un “fatto strano”.

La neve infatti, a contatto con il calore, sembrava non sciogliersi e diventava nera. Alcune persone quindi hanno iniziato a credere che questo fosse un modo usato dal Governo per diffondere sostanze chimiche e avvelenare l’intero stato della Georgia.

La neve che diventa nera, invece di sciogliersi, è un fenomeno del tutto naturale, causato dallo stesso elemento chimico che possiamo trovare negli accendini, ovvero il butano.

Ma per quanto riguarda l’acqua? Dove va? Bene, l’acqua va dentro la palla di neve, perché quando l’acqua si scioglie, la palla di neve l’assorbe.

4.Aprile è la stagione del “sacrificio di sangue”

Alcune persone hanno notato che, stranamente, nel mese di aprile si verificano enormi quantità di tragedie.

Secondo queste persone, aprile è il mese del “sacrificio di sangue”, quindi durante questo mese i governi mondiali compierebbero sacrifici per il dio demone Baal e in seguito farebbe passare questi sacrifici per tragedie.

I teorici di questa cospirazione, visto che in molte civiltà antiche il mese di aprile coincideva con il periodo dei sacrifici umani, credono che questa orribile tradizione venga continuata dai governi sotto forma di spari, di esplosioni e di morte.

5.Il principe Carlo è un vampiro

La gente sembra credere a questa teoria perché, secondo i registri della sua genealogia, il principe Carlo discenderebbe da Vlad L’Impalatore, ovvero il sanguinario principe rumeno che ispirò a Bram Stoker il suo Dracula.

Il principe è persino apparso in un annuncio nazionale dell’Ufficio del Turismo della Romania, dove ha affermato che La Transilvania è nel mio sangue e ha scherzato sull’essere un discendente di Vlad L’Impalatore, scatenando ancora di più le cospirazioni.

In seguito, nel 2017, al principe venne offerto il titolo di Principe della Transilvania a causa dei suoi collegamenti con la regione e della promozione della Transilvania come destinazione turistica.

Tutti questi fatti hanno portato molte persone a credere che il principe Carlo sia un vampiro.

A peggiorare le cose c’è una condizione, chiamata porfiria, molto comune tra i reali, causata da una carenza di ferro e che rende la pelle di una persona sensibile alla luce del giorno.

Per contro non ci sono prove che il principe Carlo abbia la porfiria. E, per quanto riguarda Vlad l’Impalatore, era sì un principe sanguinario, ma non era un vampiro…ha solo ispirato Stoker nella creazione del personaggio di Dracula.

6.La Luna non esiste

Secondo questa teoria cospirativa, che è piuttosto semplice, la Luna non esisterebbe, ma sarebbe solo un ologramma creato per ingannare tutti sulla Terra.

Ci sono alcuni video online che provano a mostrarlo, ma le prove sono piuttosto deboli.

Noi però sappiamo, grazie ai numerosi progressi compiuti nel campo dell’astronomia e dell’esplorazione dello spazio, che la Luna esiste, ed eccome se esiste: a testimoniarlo ci sono i numerosi campioni lunari riportati sulla Terra dalle missioni americane e sovietiche.

7.L’ipotesi del tempo fantasma

Questa teoria cospirativa venne pubblicata per la prima volta nel 1991 e, sostanzialmente, afferma che non esistono 297 anni della nostra storia.

Heribert Illig, l’autore di questa teoria, riteneva che gli eventi dal 614 al 911 dopo Cristo fossero falsi, compreso l’intero periodo carolingio e la figura di Carlo Magno.

Il motivo nascosto dietro all’inesistenza di questi 297 anni? La scarsità delle prove archeologiche.

Inutile dire, sebbene ci siano molte persone che credono ancora a questa teoria, che gli storici (e con loro gli archeologi) hanno respinto in modo secco le ipotesi di Illig.

8.Elvis Presley è ancora vivo

Ci sono molte persone, grandi fan di Elvis Presley, che ancora oggi non riescono ad abituarsi al fatto che The King of Rock sia morto molti anni fa e, per questo motivo, sostengono l’ipotesi secondo cui il cantante sarebbe ancora vivo, ma avrebbe inscenato la propria morte per sfuggire alle celebrità e rifarsi una vita sotto mentite spoglie.

La teoria è diventata ancora più popolare dopo che un fan ha affermato di aver ricevuto una chiamata dal celebre cantante, dicendo che era vivo e vegeto.

Altri indizi che hanno portato le persone a credere che Presley non sia morto sono il rapporto incompleto del medico legale, le ultime volontà non firmate e un corpo, mostrato in una bara, che sembrava sudare ed essere fatto di cera.

Inutile dire che la stessa teoria, in forme molto diverse, ha colpito altri cantanti del jet internazionale, in particolare quelli deceduti in giovane età, come Jimi Hendrix, Janis Joplin, Kurt Cobain, Jim Morrison e tanti altri.

9.Obama è il figlio di Malcolm X

Chi avrebbe potuto pensare che l’attivista americano per i diritti umani, Malcolm X, potesse essere il padre dell’ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama?

Molti di voi probabilmente direbbero che non ha senso e che nessuno crede a questa teoria assurda.

Bene, secondo il dottor Phil Valentine, che si considera un metafisico, una matematico e un educatore, le somiglianze tra Malcolm X e Barack Obama sono davvero sorprendenti, quindi dobbiamo credere per forza di cose che siano padre e figlio.

Questa teoria cospirativa viene illustrata in diversi video, alcuni dei quali durano più di un’ora, in cui Valentine spiega la “verità” su Barack Obama.

Una teoria che, neanche a farlo apposta, strizza l’occhio ad un altro passato, altrettanto tremendo, ovvero quello dell’Imperialismo.

Quante volte gli europei, osservando gli abitanti dell’Africa o dell’Asia, hanno dichiarato che “sono tutti uguali”?

Inoltre, al di là di questo, può capitare che osservando due foto di due persone molto simili, ma da angolature diverse, ci sembra che possano essere parenti.

In realtà tra Malcolm X e Barack Obama non c’è alcun tipo di parentela…salvo due uomini di colore snelli, con strutture ossee simili e un grande sorriso.

10.Il presidente della Nigeria è un clone

Una voce, circolata su Internet per mesi, sosteneva che il presidente della Nigeria Muhammadu Buhari fosse stato clonato.

Altri credevano invece che fosse stato sostituito con un suo sosia del Sudan, chiamato Jubril.

Questa cospirazione potrebbe aver avuto a che fare con le elezioni presidenziali, vinte per la seconda volta da Buhari a febbraio 2019.

Anche se si tratta di una teoria assurda, il presidente si è preso del tempo per dire alla sua gente che era proprio lui e che non era stato clonato né sostituito:

Sì, sono io, il vero io, ve lo posso assicurare, e presto celebrerò il mio settantaseiesimo compleanno e andrò ancora forte.”

Di Francesca Orelli

STORIA: Leggi anche:

AIDS: perché rimase una silenziosa – ma mortale – epidemia per anni

Le 10 proteste più significative della storia (e che hanno migliorato la nostra vita)-II parte

Le 10 proteste più significative della storia (e che hanno migliorato la nostra vita)-I parte

Martin Luther King e quella multa che cambiò per sempre l’America (II parte)

Rispondi