La Ratatouille: dalla Provenza francese alle tavole di tutto il mondo

Spread the love

La ratatouille (il cui nome completo è ratatouille niçoise), piatto francese provenzale a base di verdura stufata, è una pietanza diventata particolarmente nota dal 2007, quando l’omonimo film della Pixar ha deciso di raccontare, attraverso un topolino di campagna con la passione per la cucina, quelle caratteristiche che rendono la cucina francese una delle più rinomate al mondo.

La ricetta, che ha le sue origini nella città di Nizza, è basata su ingredienti “poveri”, ma che racchiudono al loro interno diversi principi in grado di fornire energia e, soprattutto, pienezza di stomaco.

Per la prima volta, la parola ratatouille appare scritta su un libro di cucina francese alla fine del XVIII secolo. Il significato inizialmente era quello di un piatto stufato generico. La prima ricetta di una ratatouille è rintracciabile in un testo del 1930.

Originariamente, gli ortaggi utilizzati dai contadini erano peperoni, zucchine, aglio, cipolle e pomodori, con l’aggiunta alle volte di basilico ed erbe di Provenza. Ad oggi è possibile provarla anche con le melanzane, le quali inizialmente non venivano inserite perché non era possibile reperirle in estate, quando invece le altre verdure menzionate erano disponibili.

Anche se in origine la ratatouille veniva servita come piatto principale in grado di sfamare un’intera famiglia, oggi viene spesso utilizzata come contorno. Non manca, in ogni caso, chi preferisce assaporarla da sola, accompagnata al massimo da un po’ di pane.

Le verdure utilizzate possono essere cotte separatamente, ma è possibile anche cucinarle insieme, a patto che si rispetti un preciso ordine di inserimento per ogni ortaggio per rispettarne il tempo di cottura.

Di seguito gli ingredienti da utilizzare per 4 persone:

Melanzane lunghe 280 g

Zucchine 200 g

Peperoni verdi 150 g

Peperoni gialli 150 g

Pomodori perini 250 g

Cipolle bianche 120 g

Aglio 1 spicchio

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale fino q.b.

Timo q.b.

Prezzemolo q.b.

Basilico q.b.

Preparazione:

Per prima cosa lavare accuratamente tutte le verdure. Prendere poi i peperoni gialli, eliminando il picciolo, e dividerli a metà. Eliminare anche eventuali semi e i filamenti interni. Tagliare per lungo ricavando delle striscioline. Ripetere la stessa operazione anche per i peperoni verdi.

Passando alle melanzane e alle zucchine, bisognerà spuntarle e successivamente tagliarle a rondelle. Prendere i pomodori, spuntarli e tagliarli a cubetti.

A questo punto bisognerà tritare l’aglio e la cipolla. Quindi si dovrà sfogliare il timo, spezzettare il basilico con le mani e tritare il prezzemolo. A questo punto sarà possibile passare alla cottura.

Versare un filo d’olio in padella e aggiungere le melanzane e le zucchine. Far cuocere per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo, in un’altra padella versare un filo d’olio, la cipolla e l’aglio, facendoli appassire a fiamma media.

Dopo un paio di minuti bisognerà aggiungere i peperoni, i pomodori, un po’ d’acqua e il timo. Lasciar cuocere il tutto a fuoco medio.

Dopo 10 minuti aggiungere zucchine e melanzane, regolare di sale e coprire il tutto con un coperchio. 

Proseguire la cottura per altri 10-12 minuti, aggiungendo in caso di necessità dell’acqua per mantenere un po’ di sugo a fine cottura. Infine, quando la ratatouille sarà cotta, aggiungere il prezzemolo, il basilico e mescolare.  A questo punto sarà pronta per essere impiattata e servita.

di Daniele Sasso

Author: wp_1407547

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: