Bergamotto: proprietà e usi in cucina (II parte)

Spread the love

Il bergamotto, per gli inglesi (e non solo), è l’oro verde per eccellenza della cucina: grazie al suo profumo, e anche al suo sapore, che ricorda un po’ il tè Earl Grey, questo agrume non solo può essere utilizzato per preparare gustose marmellate e conserve da sogno, ma può essere aggiunto anche alle mousse, alle creme e alle torte per dare loro un tocco prezioso.

Come abbiamo già scoperto, il frutto allo stato naturale è molto acido, tanto che i cuochi lo hanno ignorato per anni. Anzi, è stato persino etichettato come sostanza tossica!

Per fortuna però oggi i produttori, in particolare quelli biologici che sono attivi in Calabria, stanno combattendo per far rimuovere l’ingiusta etichetta di tossico al bergamotto e, oltre a ciò, la marmellata di bergamotto, così come il liquore e lo sciroppo, adesso si trovano abbastanza facilmente in commercio.

E, per concludere (e festeggiare la vera e propria riscossa di questo agrume) in dolcezza, ecco tre ricette facili con il bergamotto, che puoi provare a fare anche a casa per scoprire tutto il gusto della “pera del signore” e lasciarti conquistare da essa.

1.Frollini al bergamotto

La marmellata di bergamotto, questo se vuoi gustarla in tutta la sua purezza, può essere utilizzata per farcire dei biscottini di pastafrolla e creare così i frollini al bergamotto.

Per preparare la pastafrolla, che è uno dei semilavorati più utilizzati in pasticceria, basterà mescolare in una ciotola 2 uova, 200 grammi di zucchero, la scorza di un limone non trattato, 500 grammi di farina bianca e 250 grammi di burro morbido, poi impastare il tutto fino ad ottenere una pasta gialla e che potrai utilizzare dopo averla lasciata riposare per 30 minuti nel frigorifero.

Dopo averla lavorata e averla spianata su un piano ricoperto di farina, non dovrai far altro che prendere uno stampino rotondo, o in alternativa anche un bicchiere piccolo, ricavare dei dischetti e, da ultimo, porli su una teglia ricoperta con carta da forno, spennellarli con uovo sbattuto e farli cuocere fino a quando non saranno dorati.

Non appena saranno freddi, prendi uno dei dischetti, spalmaci sopra un po’ di marmellata di bergamotto, poi chiudilo con un altro e, per finire, se ti piace, cospargilo con un po’ di zucchero a velo.

2.Crema al bergamotto

Se sei in cerca di idee originali per farcire le torte, perché non provare a realizzare una crema vaniglia profumata al bergamotto?

Che sia per un compleanno, per una cresima, per un matrimonio o per un’altra cerimonia, ti possiamo assicurare che la tua torta sarà un successone con questa crema al bergamotto e, anche se non vivi in Calabria, ne porterai in tavola tutti i profumi.

Per farla, è sufficiente preparare la crema vaniglia a caldo classica: per ottenerla, è sufficiente riscaldare 500 millilitri di latte fino a farlo bollire, poi versarlo a filo in una ciotola dove in precedenza avrai mescolato 4 tuorli d’uovo con 150 grammi di zucchero, 30 grammi di farina bianca e 20 grammi di maizena.

La crema ottenuta dovrai poi versarla di nuovo in una pentola e cuocerla a fuoco basso.

Quando comincerà ad addensarsi, potrai insaporirla con le scorze di due bergamotti e, se ti piacciono i sapori decisi, un po’ di succo di bergamotto (ma senza esagerare!).

3.Olio aromatizzato al bergamotto

Stanco del solito olio extravergine di oliva, ma il solo pensiero di aromatizzarlo con il peperoncino è sufficiente per farti venire l’orticaria visto che tu vuoi qualcosa di più insolito?

Se la risposta è sì, prova ad aggiungere la scorza di un bergamotto a 250 millilitri di olio extravergine di oliva, poi chiudi il tutto in un vasetto e lascialo riposare per 30 giorni: ti possiamo assicurare che le tue insalate e i tuoi piatti avranno un altro sapore!

Di Francesca Orelli

Author: La Redazione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: