I romanzi storici di Alessandro Barbero

Volto noto al grande pubblico, Alessandro Barbero è uno storico, esperto in storia medioevale, che sa unire alla profonda conoscenza della materia l’ottima capacità narrativa che usa nei libri, ma anche nei programmi televisivi che conduce.

Infatti, accanto alla carriera universitaria, Barbero ha accostato con successo quella di divulgatore, saggista e romanziere. Proprio su quest’ultimo aspetto vogliamo concentrarci oggi: i romanzi storici scritti da Alessandro Barbero.

Dalla versione veneziana dei Promessi Sposi al Vate

Pubblicato nel 2011 e vincitore del premio “Premio Alessandro Manzoni – città di Lecco” sempre del 2011, “Gli occhi di Venezia” è il romanzo storico di Barbero in  cui viene narrato l’amore tormentato di due giovani nella Venezia del Cinquecento.

Michele e Bianca, i protagonisti del romanzo, vivono vicende e avventure mozzafiato: lui, per sopravvivere, è costretto a imbarcarsi su una galera e a percorrere in lungo e in largo il Mediterraneo.

Lei, invece, rimane a Venezia, e il destino metterà la sua vita in balia dei ricchi e dei loro capricci. Un appassionato romanzo che, col suo ritmo incalzante e la sua trama ben strutturata, scorre veloce e da vita a due cinquecenteschi Renzo e Lucia della Laguna di Venezia.

“Poeta al comando” è un altro dei romanzi storici di Barbero ambientati nella nostra penisola: siamo nel 1920 a Fiume, occupata da Gabriele d’Annunzio e dai suoi arditi. L’arrivo della notizia della stipula del Trattato di Rapallo coincide con la resa del governo retto da d’Annunzio.

La personalità del Vate, ma anche la concitazione di quei giorni in una realtà unica come fu l’impresa di Fiume, portano il lettore a vivere e vedere con i propri occhi le tante umanità e contesti che animarono la città contesa in quei tempi.

L’Ottocento in Europa e in America

Come avrebbe raccontato un americano l’Europa dell’Ottocento? Per scoprirlo, possiamo leggere “Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo”, il primo romanzo storico di Alessandro Barbero, pubblicato nel 1995 e vincitore del Premio Strega dell’anno successivo.

Mr Pyle è una sorta di spia, in missione in Europa per conto degli Stati Uniti: lo scopo è toccare con mano la realtà del Vecchio Mondo. E, da bravo inviato, Mr. Pyle annota tutto quanto possa essere utile, dagli incontri in bettole alla conoscenza di Goethe.

Ambientato, invece, negli States nei terribili anni della Guerra di Secessione, “Alabama” è stato pubblicato nel 2021 e porta sulle pagine tutta la brutalità che i bianchi hanno saputo commettere nell’eccidio dei neri.

Completano l’elenco dei romanzi storici di Barbero, “Le ateniesi”, pubblicato nel 2015 e ambientato ai tempi della Guerra del Peloponneso, e “Romanzo russo”, edito nel 1998 e ambientato in Russia nel periodo precedente la caduta del Muro di Berlino.

LEGGI ANCHE:

Il duello fra d’Annunzio e Scarfoglio

Fra storia e letteratura: la serie su Scipione l’Africano

Libri censurati: il caso de “Il buio oltre la siepe”

La morte di Don Rodrigo nei Promessi Sposi

Condividi

Rispondi