Come sistemare gli alimenti in frigo, la guida

Ogni volta sistemare gli alimenti in frigo è una guerra en non riesci mai a trovare la sistemazione giusta?Ti succede che i cibi che acquisti vanno a male o non hanno una lunga durata anche se conservati in frigo?

C’è una spiegazione a tutto questo e anche facile e immediata. Tutto dipende dalla sistemazione degli alimenti in frigo che non vanno “buttati” dentro a casaccio ma inseriti secondo una disposizione precisa e corretta nei diversi scomparti dell’elettrodomestico.  Ogni zona del frigo, infatti, è ideale per conservare, nel modo corretto, uno specifico tipo di alimento. Vediamo come fare.

Come sistemare gli alimenti in frigo, occhio alla temperatura

La giusta disposizione degli alimenti in frigo deve essere fatta in base alla temperatura, fattore essenziale per la conservazione dei cibi. Deve essere perfetta per mantenerli al meglio, ovvero orine tarsi tra 4-5°C circa. Ma oltre a questo c’è da sottolineare che temperatura non è costante in tutte le zone del frigo. È più fredda nella parte bassa e più calda, invece, in quella alta e nelle zone laterali.

È da questo che dipende la giusta collocazione degli alimenti in frigo. Ogni categoria di cibo ha bisogno di un certo tipo di conservazione e dunque di temperatura. Motivo questo che spinge a disporre ogni alimento in uno ripiano specifico.

È importate, poi controllando che la porta del frigo sia ben chiusa e che in estate la temperatura interna sia leggermente più alta.

Come sistemare gli alimenti in frigo, i cibi per ogni zona

Ogni tipo di alimento ha bisogno di una disposizione in una specifica zona, questo è chiaro. Vediamo quindi gli alimenti per ogni ripiano:

  • Parte basso, quella più fredda con una temperatura che va dai 2 ai 5°, è ideale per conservare carne e pesce freschi, insieme ad altri cibi crudi.  I cassetti in basso accolgono verdura cruda e frutta.
  • La zona centrale: mantiene una temperatura dai 4 agli 8°. È ideale per conservare salumi, formaggi, yogurt e altri latticini, uova e dolci con creme e panna.
  • La zona alta: la temperatura si aggira intorno agli 8°. Qui si ripongono cibi già cotti e avanzi di cibo come carne, verdure e pasta che richiedono di essere consumati velocemente.
  • Scomparti laterali: si trovano all’interno della porta, i punti più caldi in assoluto.Qui si devono conservare bibite, latte, salse, burro e tutti quei prodotti che non richiedono una refrigerazione alta.

Rispondi