Broccoli, cavoli e cavolfiori, tutto sulle verdure di stagione

Spread the love

Sono per lo più di colore verde, molto gustosi e benefici per il nostro organismo. Alcuni però storcono il naso per via del loro forte odore durante la preparazione. Parliamo di broccoli, cavoli e cavolfiori, le verdure per eccellenza della stagione autunnale ed invernale che più di tutti fanno capolino sulle nostre tavole in questi periodi. Ortaggi semplici e facili da trovare ma soprattutto ricchi di sostanze e proprietà nutritive essenziali per il nostro organismo.

Da ottobre fino ad aprile, con temperature miti e non troppo rigide, possiamo fare davvero il pieno di queste verdure che appartengono tutte alla stessa famiglia, quella dei cavoli. Ebbene sì, broccoli, cavolfiori, cavoli cappuccio, cavoli verza, cavoletti di Bruxelles, verze e tante altre varietà rientrano tutti nella grande famiglia dei cavoli, ricchissima di fibre alimentari, vitamina A e C, conosciuta come un potente antiossidante naturale, emolliente e depurativa.

I cavoli, in generale, sono inoltre ortaggi poveri di calorie, ottimi dunque per l’equilibrio fisico di tutti, soprattutto per chi è costantemente a dieta. E ancora tutta la grande famiglia dei cavoli, cavolfiore e broccolo in particolare, sono ricchi di zinco, potassio, fosforo, calcio e soprattutto zolfo, il micronutriente responsabile da un lato del poco piacevole odore che questi vegetali emanano quando vengono bolliti ma portatore di importanti proprietà antitumorali. Il cavolo è una vera riserva naturale di ferro e acido folico, componenti importanti per le donne in gravidanza. Il cavolo verza, dalla parte sua invece, è un potente antinfiammatorio, ottimo rimedio green contro bronchiti e disturbi dell’apparato digerente.

Ma vediamo in cucina come tutte queste varianti della famiglia del cavolo possono essere preparate. Senza dubbio la maniera più comune e diffusa è quella che li porta in tavola lessati e conditi ad insalata per un contorno ricco di sapore, semplice da preparare ma sempre ben gradito da tutti. E poi c’è la pasta che ben volentieri viene condita con questi ortaggi ottimi ingredienti anche di vellutate e zuppe.

Per eliminare il cattivo odore che emanano durante la bollitura e che spesso li rende poco desiderati, soprattutto dai più piccoli, basta spremere solo del succo di limone nell’acqua di cottura ed il gioco è fatto. Una volta pronti basta condirli con un poco di olio, sale e aceto o limone, a piacimento. Alcune varietà, inoltre, come il cavolo verza o il cavolfiore, sono ottime anche da consumarsi crudi, basta solo farli macerare con un po’ di limone e porterete in tavola un antipasto da leccarsi i baffi. In questo modo, inoltre, si assicura al nostro organismo il pieno assorbimento degli elementi nutrizionali.

Di Francesca Bloise

Author: wp_1407547

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: