Zenzero: proprietà e benefici

Spread the love

Lo zenzero è una spezia molto popolare nella gastronomia di tutto il mondo, in particolare spopola nella cucina asiatica e indiana. È anche usato da migliaia di anni per scopi terapeutici: allevia la nausea, la perdita di appetito, la cinetosi e il dolore.

Il gambo della radice (rizoma) della pianta può essere consumato fresco, in polvere, essiccato, in forma di olio o come succo. Lo zenzero fa parte della famiglia delle zingiberaceae, insieme al cardamomo e alla curcuma. Viene prodotto in India, Giamaica, Indonesia e Australia.

In commercio viene venduto in tinture, tisane e capsule. Si può anche consumare a tavola sotto forma di pan di zenzero, biscotti, birra e un’ampia varietà di ricette salate.

Zenzero benefici

Il consumo di frutta e verdura di ogni tipo è da tempo associato a un ridotto rischio di molte condizioni cliniche legate allo stile di vita. Tuttavia, alcune erbe e spezie possono offrire ulteriori benefici per la salute generale. Uno di questi è lo zenzero che contiene centinaia di composti e metaboliti, alcuni dei quali possono contribuire a una buona condizione fisica.

Digestione

I composti fenolici nello zenzero sono noti per contribuire ad alleviare l’irritazione gastrointestinale, stimolare la produzione di saliva e di bile e sopprimere le contrazioni gastriche, mentre il cibo e i liquidi si muovono attraverso il tratto gastrointestinale.

Allo stesso tempo, lo zenzero sembra avere effetti salutari sulla tripsina enzimatica e sulla lipasi pancreatica, per aumentare la mobilità attraverso il tratto digestivo. Ciò suggerire che questa radice potrebbe aiutare a prevenire la costipazione.

Nausea

Masticare zenzero crudo o bere una tisana è uno dei rimedi casalinghi migliori per alleviare la nausea durante il trattamento del cancro.

L’assunzione di zenzero per la cinetosi sembra ridurre la nausea come sintomo, ma non previene il vomito. È ottimo in gravidanza dove si può consumare anche come caramelle.

Trattamento per raffreddore e influenza

Durante la stagione fredda, bere del tè allo zenzero è un buon modo per scaldarsi. È diaforetico, il che significa che promuove la sudorazione, lavorando per riscaldare il corpo dall’interno.

Per preparare il tè allo zenzero in casa: affetta da 20 a 40 grammi di zenzero fresco e immergilo in una tazza di acqua calda. Aggiungi una fetta di limone o una goccia di miele per arricchirlo di sapore e dare dei benefici aggiuntivi, tra cui vitamina C e proprietà antibatteriche. Questo lo rende un ottimo rimedio, naturale e rilassante, contro il raffreddore e l’influenza.

Sollievo dal dolore

Uno studio ha scoperto che l’integrazione giornaliera di zenzero può ridurre del 25 per cento il dolore muscolare indotto dall’attività fisica.

Si è anche scoperto che la radice riduce i sintomi della dismenorrea, il forte dolore che alcune donne sperimentano durante il ciclo mestruale.

Salute cardiovascolare

Altri possibili supporti dello zenzero includono l’abbassamento dei livelli di colesterolo, la riduzione del rischio di coagulazione del sangue e il mantenimento di livelli sani di zucchero nel sangue.

Sono certo necessari ulteriori studi in merito, ma se dimostrato, lo zenzero potrebbe diventare parte integrante per il trattamento di malattie cardiache e diabete.

Zenzero livelli nutrizionali

Lo zenzero fornisce una varietà di vitamine e minerali. In 100 grammi di radice di zenzero fresco ci sono:

  • 79 calorie
  • 17,86 grammi di carboidrati
  • 3,6 grammi di fibra alimentare
  • 3,57 grammi di proteine
  • 14 milligrammi di sodio
  • 1,15 grammi di ferro
  • 7,7 milligrammi di vitamina C
  • 33 milligrammi di potassio.

Altri nutrienti contenuti nello zenzero sono: vitamina B6, magnesio, fosforo, zinco, folati, riboflavina, niacina.

Lo zenzero in cucina

zenzero proprietà e benefici in cucina
Lo zenzero in cucina porta benefici per la salute e un sapore più ricco alle ricette

Lo zenzero fresco o essiccato può essere usato per aromatizzare cibi e bevande senza l’aggiunta di sale o zucchero. Poiché viene spesso consumato in quantità ridotte, lo zenzero non aggiunge quantità significative di calorie, carboidrati, proteine o fibre.

In cucina si abbina bene con molti diversi tipi di frutti di mare, arance, melone, maiale, pollo, zucca, rabarbaro e mele, per citarne alcuni, Quando acquisti lo zenzero fresco, cerca una radice con una buccia liscia e tesa, senza rughe e un aroma speziato.

Conserva la radice in un sacchetto di plastica ben avvolto nel frigorifero o nel congelatore, sbuccialo e grattugialo prima dell’uso. Aggiungilo a qualsiasi piatto adatto per un sapore extra.

Se non hai a disposizione dello zenzero fresco, puoi utilizzare quello essiccato.

Ecco alcuni consigli gustosi per usare lo zenzero in cucina:

  • aggiungilo a un frullato o a un succo di frutta
  • aggiungilo a un soffritto o un condimento per insalate
  • prepara del tè con zenzero fresco pelato in acqua bollente
  • usa lo zenzero fresco o essiccato per ravvivare una portata di pesce.

Articolo scritto da Silvia Saltarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: