Non solo Nadia Toffa: ecco i 10 vip sconfitti dal cancro che, con la loro testimonianza, sono stati un esempio per tutti (IV parte)

8.Steve Jobs

“Siate affamati, siate folli”…chi non ha mai sentito, almeno una volta, la famosa frase pronunciata da Steve Jobs, fondatore della Apple e diventato uno dei simboli chiave dell’industria informatica?

Considerato come l’Henry Ford del Nuovo Millennio, anche dopo le sue dimissioni (avvenute poco prima della sua morte) è stato descritto come un pioniere, un visionario e un genio.

Steve Jobs, dopo essere stato per anni anche il presidente della Pixar prima che, nel 2006, venisse di nuovo riacquistata dalla Disney, se n’è andato il 5 ottobre 2011 in seguito alle complicazioni di un cancro al pancreas.

9.Patrick Swayze

Noto per i suoi ruoli in Ghost e Dirty Dancing, Patrick Swayze, come Nadia Toffa, è stato un combattente fino alla fine, perché non ha mai smesso di recitare nemmeno quando si è sottoposto ad una pesante chemioterapia per curare il suo cancro al pancreas.

Swayze era determinato a non lasciarsi sopraffare dal tumore e, anche se alla fine è stato sconfitto, è riuscito a vivere per ben due anni con un cancro che, in genere, una volta diagnosticato lascia al paziente soltanto alcuni mesi di vita.

10.Luciano Pavarotti

Ricordato ancora oggi come uno dei dieci migliori tenori di tutti i tempi, Luciano Pavarotti è stato il cantante italiano che ha ottenuto maggiori successi a livello internazionale con più di 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo.

Nel 2007, prima che perdesse la sua battaglia contro un tumore al pancreas, la sua voce si è sentita per l’ultima volta nel film Sapori e dissapori quando ha cantato Nessun dorma (tratto dalla Turandot di Giacomo Puccini, deceduto per un tumore alla gola prima che l’opera venisse completata) nella colonna sonora.

Di Francesca Orelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: