Re Luigi IX soffriva di scorbuto?

Re Luigi IX, che in Francia è venerato con il nome di San Luigi, potrebbe aver sofferto di scorbuto: a rivelarlo sono stati Philippe Charlier, responsabile del Musée du quai Branly-Jacques-Chirac, i suoi colleghi, che hanno esaminato una mascella medievale sepolta nella Cattedrale di Notre Dame de Paris e che, da quello che dicono i francesi, pare sia appartenuta proprio a Luigi IX, il re di Francia che guidò l’ottava crociata.

I ricercatori hanno scoperto che il proprietario della mandibola soffriva di una grave forma di scorbuto, una patologia causata da una grave carenza di vitamina C e caratterizzata da malattie gengivali, perdita di denti, anemia e sistema immunitario indebolito.

Charlier ha dichiarato che la mascella ha la forma giusta per appartenere a quella di un uomo di 56 anni, l’età che Luigi IX aveva alla morte, e che assomiglia in modo impressionante alle sculture del re che si trovano nella cattedrale.

Il sovrano francese morì nel 1270 a Tunisi, dove consumava per lo più una dieta a base di pesce e povera di vitamina C. 

Il cronista medievale Jean de Joinville, nello stesso anno dell’ottava crociata, scrisse che i soldati dell’esercito di Luigi IX soffrivano di necrosi gengivale, e in una maniera tale che i barbieri, quando dovevano raderli, dovevano anche tagliare i tessuti morti della bocca.

La datazione al radiocarbonio dell’osso mascellare indica che il proprietario sia morto tra il 1030 e il 1220, ma la dieta a basso tenore di carbonio del re potrebbe aver distorto i risultati, facendo potenzialmente sembrare l’osso più vecchio di quanto non sia in realtà.

Di Francesca Orelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: