Earthing: la pratica di connettersi alla Natura spiegata dalla scienza

L’Earthing non è una pratica hippie e non è praticata da persone che non sanno cosa voglia dire lavorare o che amano perdere tempo. Per chi non la conosce, significa connettersi alla Natura in tutti i sensi, godersi i benefici dell’aria aperta e rivitalizzarsi. Ma vediamo cosa ne pensa la scienza.

Che cosa è l’Earthing

L’idea di base è piuttosto semplice. L’Earthing è la pratica di mettere il corpo direttamente a contatto con la Terra. In altre parole, la pelle deve toccare fisicamente l’acqua, la sabbia, il suolo o un’altra superficie prodotta naturalmente dalla Terra. Nulla di troppo complicato, giusto?

Ma pensa all’ultima volta che hai camminato a piedi nudi sulla spiaggia, con la sabbia tra le dita dei piedi? Ecco, questo è un classico esempio di Earthing.

Da un approccio scientifico, la pratica viene apprezzata e accettata. Questo perché le persone trascorrono molto tempo al chiuso, forse troppo, e dimenticano come ci si sente a connettersi con la natura. La ricerca mostra che l’Earthing ha una leggera carica negativa, ma le persone hanno una carica positiva. Ciò si verifica nel tempo quando trascorriamo troppo tempo in ambienti chiusi con gli occhi su dispositivi elettrici e accumuliamo, quindi, troppo stress sui nostri corpi.

Ma quando torniamo sulla Terra e ci connettiamo con essa, la carica negativa della stessa rende neutre le nostre cariche positive il che significa che sentiamo meno stress e ritorniamo a un migliore stato di salute.

La teoria alla base dell’Earthing è che le persone non hanno più così tanto contatto con la Terra e questo è uno dei tanti motivi per cui oggi abbiamo così tanti problemi di salute. I sostenitori della pratica sostengono che indossiamo scarpe di gomma e trascorriamo troppo tempo all’interno il che ci disconnette, ovviamente, dalla Terra. Molte persone trascorrono persino anni senza toccare direttamente la Terra, anche quando escono.

Pensaci. Anche quando siamo all’aperto, ci sediamo su sedie e non a terra. Indossiamo scarpe e di rado tocchiamo persino il pavimento. Ciò è diverso da quando eri un bambino. È probabile che tu abbia trascorso molto tempo a contatto con la Terra e ti sarai sentito benissimo per questo. Nel tempo, la tua connessione con essa cambia. I sostenitori dell’Earthing affermano che ciò provoca l’accumulo di una carica positiva nel corpo che porta a problemi di salute.

Earthing: come funziona

Gli esperti sostengono che la Terra ha un’energia naturale e che, camminando a piedi nudi sull’erba, sulla terra o sulla roccia, possiamo collegarci all’energia terrestre per ridurre il dolore cronico e altre tipiche condizioni.

La teoria è che quando la pelle viene a contatto con la pelle consente agli elettroni liberi di essere assorbiti dal corpo. Si ritiene che questi elettroni abbiano un ruolo antiossidante nel corpo il che significa che neutralizzano i radicali liberi che portano all’infiammazione e alla malattia. I radicali liberi sono molecole instabili che vagano per il corpo alla ricerca di un elettrone. Si lega a cellule e tessuti sani e causa infiammazioni e danni al DNA. Gli antiossidanti funzionano donando un elettrone in modo che queste molecole tornino stabili e smettano di ferire il corpo.

Poiché la Terra emette elettroni naturali, secondo gli esperti, la Terra conduce elettroni liberi. Pertanto, tutti gli esseri viventi sul pianeta, inclusi noi, che entrano in contatto con la Terra possono beneficiare di questi elettroni. E poiché il corpo è costituito principalmente da acqua e minerali, il corpo umano è un eccellente conduttore per raccogliere le particelle dalla Terra attraverso il contatto diretto.

In altre parole, la Terra presumibilmente omette l’energia che sta guarendo il corpo quando la ereditiamo. Si dice che l’Earthing promuova la vitalità, una migliore qualità del sonno e il benessere generale. Si dice anche che possa bilanciare i ritmi naturali del corpo, come il sonno e il metabolismo, ridurre l’infiammazione ed eliminare il dolore. Alcuni sostenitori arrivano fino a dire che la Terra è la migliore medicina naturale in circolazione.

Articolo scritto da Silvia Saltarelli

Rispondi