Qualità, valori nutritivi e benefici della patata rossa della Sila

Riconosciuto come prodotto IGP dall’Unione Europea nel 2010, la patata rossa della Sila è un alimento di alta qualità, l’unico prodotto montano a essere coltivato nel centro del Mediterraneo.

Ed è proprio questo ambiente, aspro e incontaminato, che conferisce al tubero calabrese le sue speciali caratteristiche organolettiche.

Qualità della patata rossa della Sila

Coltivata a 1200 metri sopra il livello del mare, la patata rossa silana ha la virtù di possedere una percentuale di amido al di sopra della media.

Ciò rende questo tubero più nutriente e gustoso delle patate ordinarie, nonché ideale per molte preparazioni culinarie.

Alcuni esperti hanno riconosciuto l’enorme valore della patata rossa della Sila, grazie alla consistenza della sua polpa e all’alto contenuto di sostanza secca. Particolare quest’ultimo di grande rilievo sia per i mercati del prodotto fresco che per le produzioni industriali.

La patata rossa, infatti, è asciutta e corposa, particolarmente adatta alla preparazione degli gnocchi fatti in casa. Quando la si lavora con la farina, forma un impasto perfetto e uniforme, senza quei grumi che rendono la lavorazione tanto ardua.

Le sue speciali caratteristiche fisiche fanno di questo tubero un ottimo ingrediente base per purè, gateau e sfornati.

Inoltre, l’alta presenza di sostanza secca rende la patata della Sila perfetta per la frittura, perché assorbe poco olio e diventa croccante all’esterno.

Valori nutritivi della patata della Sila

Valori medi per 100 grammi:

  • Energia: 357kj / 84 kcal
  • Grassi: 0,1 g
  • Carboidrati: 17,9 g
  • Proteine: 2,1g

Benefici della patata rossa

La patata della Sila deve la sua buccia rossa alla ricca presenza di antociani, sostanze coloranti naturali dalle qualità antiossidanti.

Oltre a donare il caratteristico colore alla scorza, queste sostanze hanno effetti benefici sull’intero organismo.

In modo particolare gli antociani contrastano l’invecchiamento. Non è un caso che alcuni ritengano queste molecole un vero e proprio toccasana per la pelle.

Queste preziose sostanze, inoltre, prevengono molte malattie degenerative legate al fegato, al sistema immunitario e alla circolazione e alcune forme tumorali.

di Virna Cipriani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *