Un armadio, una ragazza e i suoi pensieri…

Era lì, seduta sul suo letto a fissare quell’armadio…

Un armadio grande, con le ante aperte…stracolmo di vestiti e…

Lei guardava l’armadio e concedeva del tempo ai suoi vestiti…oggetti vari…scarpe e tante borse…

Capita a tutte le donne di accumulare una quantità di vestiti nel proprio armadio, alcune dei quali non vengono mai messi e riposti ancora con l’etichetta…altri piegati affinchè si aspetti che la propria taglia si modifichi e altri, invece, come ora lei stava fissando, che esprimevano qualcosa…

È risaputo che alle donne piace fare compere di ogni tipo e dire sempre, davanti al proprio armadio, “Oddio non ho nulla da mettere” e a volte gli uomini ci prendono letteralmente per pazze…ma voi riuscite a sfoltire questi vostri oggetti personali??? E a lei che stava seduta su quel letto con le gambe incrociate cosa aspettava fissando quell’armadio?

La realtà vera propostosi a quella ragazza era data dal ritrovamento di alcune cose…in primis una cintura di pelle nera con delle borchie su e successivamente guardando il lato opposto una giacca classica e decolté con tacchi a spillo…

Lei sorrise e disse tra sè e sé… “sono sempre io quella che li ha acquistati e sono sempre io ad averli indossati…un’altra me diventata grande negli anni…il tempo passa, cosa sono diventata? Mai sarò la donna che mi ero riproposta di essere da bambina?”

Eppure era sempre lei ad essere stata colei ad aver scelto quei due stili diversi di vestire ma in quel momento le facevano sorgere dei dubbi su chi lei voleva essere nella vita!

In un attimo improvviso una lacrima solcò il suo viso, era una lacrima di gioia mista a dolore…

Era successo che alzatasi e aprendo un cassetto aveva ritrovato una vecchia magliettina estiva e a giro che le fece raffiorare un ricordo di quando aveva avuto 15 anni…

Allora la vita era semplice, lei era spensierata…amava uscire con le amiche, giocare in piazza a pallavolo, studiare con la tv accesa e cantare a squarciagola…

Lei…

con quel ritrovamento dovuto ad uno sciocco cambio di stagione….

si era resa conto che il tempo passava…

traeva le somme della propria vita…

assumeva consapevolezza di ciò che voleva e ciò che desiderava…

in un attimo le erano apparsi davanti agli occhi momenti felici e non…

eppure una semplice maglietta poteva far così emozionare una donna?

Bhè…cosa dire? Lei si rese conto che anche se quella era una semplice maglietta che non avrebbe mai  più indossato perché fuori moda…non poteva metterla nello scatolone…Quella semplice maglietta, difatti, era un ricordo…un caro ricordo..

Un messaggio per tutti gli uomini …: LE DONNE, QUELLE VERE, SI EMOZIONANO COSì FORTEMENTE CHE ANCHE UNA STUPIDA SCIARPA può DAR LORO UN RICORDO CHE, NEMMENO UN DIAMANTE, RIESCE A CONCEDERE…

Quindi cari uomini non prendete in giro le vostre donne che, sedute davanti ad un armadio, fissano le loro cose…potrebbero stupirvi se vi raccontassero i segreti della loro mente che vi girano all’interno in quel momento.