Il colore preferito

Avete mai pensato a quale colore dipinge la vostra vita in modo così prepotente?

Quale pastello prendereste per colorare i momenti più importanti del vostro cammino terrestre?

Ecco, io ci ho pensato ultimamente e mi son detta che la matita colorata a cui darei questo onore è il rosso.

In fondo il rosso ci accompagna dal momento della nostra nascita, ovvero da quando ci  guardano e dicono che abbiamo i guanciotti rossi.

Da piccini i nostri frutti amati sono le ciliegie e le fragole e l’anguria tanto desiderata in estate.

Le bimbe giocano con i trucchi delle mamme , scarabocchiando i visini con i rossetti color amarena.

Crescendo ci auguriamo di incontrare la dolce nostra metà della mela rossa passione.

I maschietti si girano a guardare le ragazze dai capelli rossi e, invece, le donne si girano dietro una Ferrari testa rossa.

Chi non ha adorato un cuoricino rosso regalatogli a San Valentino o avuto un pesciolino rosso da bambino?

Il rosso ci accompagna in ogni dove, anche per  evitare i cattivi presagi con un cornetto rosso corallo ad esempio.

Nei tempi il rosso ha caratterizzato anche la divisione delle classi sociali visto che i nobili avevano sangue blue e nella povera gente  scorreva sangue vermiglio !

Direi  forse che è il colore che più può rappresentarci anche negli stati d’animo.

Infatti chi mai non ha accumunato la rabbia al rosso? Semmai  nessuno l’avesse fatto ricordo con piacere quella che prova il toro in Spagna durante la Corrida  appena vede sventolar quella bandiera, grossa o piccina, ma sempre del color rosso.

Ma ciò che più esprime questo colore, secondo me, è l’Amore…

Già…proprio lui, l’Amore.

Sentimento controverso perché ti fa passare dal piacere del rosso passione alla rabbia del rosso diavolo…dal fatto che forse solo l’amore dettato dal rosso può essere l’amore passionale, quello tanto cercato e tanto desiderato.

Ricordo ancora anni fa ad un appuntamento misi un abito di colore rosso…speravo tanto che in lui suscitassi interesse ma poi  mi accorsi che lui stava solo giocando con le mie emozioni e così le mie lacrime fecero sì che i miei occhi color nocciola divenissero rosso fuoco.

Vivo ancora con la speranza di trovare l’amore vero, quello in cui ti abbandoni senza ragionare sul fatto che potrai soffrire, perché nemmeno ci pensi che succederà!  Restare inermi accanto ad una sua carezza, un soffio del suo respiro sulla tua carne sudata e immaginare di morire sulle labbra del tuo amato, unico che può sciogliere il più ghiacciato cuore rosso che è in tutti noi.