Klimt. La Secessione e l’Italia in mostra a Roma

Dal 27 Ottobre 2021 al 27 Marzo 2022 il Museo di Roma a Palazzo Braschi ospiterà la mostra Klimt. La Secessione e l’Italia, un importante evento espositivo che segna il ritorno in Italia di Gustav Klimt, a distanza di 110 anni dalla sua partecipazione all’Esposizione Internazionale d’Arte del 1911.

All’interno della mostra sarà possibile ammirare alcuni dei più grandi capolavori dell’artista austriaco provenienti dal Museo Belvedere di Vienna, dalla Klimt Foundation e da collezioni pubbliche e private, tra cui la Neue Galerie Graz.

I capolavori di Klimt in esposizione a Roma

Il percorso espositivo è un viaggio attraverso la vita e la produzione artistica di Gustav Klimt, che mette in luce il suo ruolo fondamentale all’interno della Secessione viennese ed il suo costante rapporto con l’Italia, dove soggiornò più volte ed in cui ebbe importanti successi espositivi.

Le opere di Klimt esposte all’interno della mostra sono circa 200, tra cui dipinti, disegni, manifesti d’epoca e sculture realizzate anche da altri artisti della sua cerchia. Tra i capolavori dell’artista austriaco in esposizione troviamo la celebre Giuditta I, la Signora in bianco, Amiche I (Le Sorelle) e Amalie Zuckerkandl.

Altre opere presenti nella mostra sono dei prestiti in via eccezionale, come La sposa (proveniente dalla Klimt Foundation) e il Ritratto di Signora, trafugato nel 1997 dalla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza ed in seguito recuperato per un evento fortuito nel 2019.

Gustav Klimt, Ritratto di Signora, 1916-17, Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, Piacenza.

L’organizzazione della mostra

Klimt. La Secessione e l’Italia è un evento espositivo promosso da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in co-produzione con Arthemisia che ne cura anche l’aspetto organizzativo assieme a Zètema Progetto Cultura.

La mostra è curata da Franz Smola, curatore del Belvedere Museum, Maria Vittoria Marini Clarelli, Sovrintendente Capitolina ai Beni Culturali e Sandra Tretter, vicedirettore della Klimt Foundation di Vienna.

Il progetto espositivo è stato realizzato in collaborazione con il Belvedere Museum di Vienna e la Klimt Foundation. La mostra ha, inoltre, individuato Julius Meinl e Ricola come special partner, Catellani & Smith come partner, Dimensione Suono Soft come radio partner ed è consigliata da Sky Arte.

La mostra Klimt. La Secessione e l’Italia sarà visitabile dal 27 ottobre 2021 al 27 marzo 2022 presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi, dal lunedì al venerdì con orario 10.00 – 20.00 ed il sabato e la domenica con orario 10.00 – 22.00, con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura. Per maggiori informazioni e per programmare la propria visita è possibile visitare il sito ufficiale del museo http://www.museodiroma.it/

Leggi anche:

Condividi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: