Palm Springs: vivi come se non ci fosse un domani

Cosa accadrebbe se la stessa giornata si ripetesse, sempre uguale, giorno dopo giorno? Questa domanda, investigata di continuo dal mondo di Hollywood, è anche alla base di Palm Springs: vivi come se non ci fosse un domani. Film del 2020 diretto da Max Barbakow, Palm Springs è una commedia romantica decisamente sopra le righe, disponibile su Prime Video. Una storia che non potete perdere se amate le trame d’amore un po’ folli e disfunzionali.

Trama

Andy Samberg e Cristin Milioti interpretano Nyles e Sarah, due invitati al matrimonio di Abe e Tala a Palm Springs. La sera delle nozze, durante il ricevimento, Nyles tiene un discorso commovente per gli sposi e Sarah, la sorella della sposa ritenuta da tutti un po’ disadattata, ne rimane colpita. I due si appartano, ma l’arrivo di un misterioso cacciatore che cerca di uccidere Nyles manda tutto all’aria.

Sarah finisce per seguire Nyles dentro una grotta, e il giorno dopo si risveglia esattamente nella mattina delle nozze. Scopre così di essere rimasta bloccato in quel loop temporale e che Nyles è lì da così tanto tempo da non ricordare più quando il tutto è iniziato. Tra i due nasce una storia d’amore bizzarra ed esilarante, mentre entrambi cercano di rimediare ai punti irrisolti delle loro vite.

Palm Springs

Palm Springs: vivi, muori e ripeti come se non ci fosse un domani

Non siamo certo nuovi ai film che giocano con i loop temporali. Da Edge of Tomorrow (uscito in Italia con il brillante titolo di “vivi, muori e ripeti” che abbiamo rubato impunemente per il sottotitolo) al celebre Ricomincio da capo con Bill Murray e Andie MacDowell. Passando per Questione di tempo, Prima di domani e arrivando perfino al cinema italiano con È già ieri, remake del sopracitato Ricomincio da capo.

Il tema è però abbastanza fertile da dar spazio anche alla nuova pellicola di Max Barbakow, che sceglie di sfruttare il genere della commedia romantica per affrontare diversi tempi interessanti. L’incapacità di trovare se stessi in un modo che corre troppo veloce, la paura e la difficoltà di amare e di lasciarsi andare. E persino il coraggio di accettare che siamo esseri fallibili, e che commettiamo degli errori.

Palm Springs non è certo un film capolavoro, eppure riesce a ritagliarsi uno posticino in questo grande calderone di “storie temporali”. E a regalarci un bizzarro racconto nel quale la stravaganza dei due protagonisti è un forte perno alle vicende. Samberg e la Milioti sono intriganti e l’alchimia tra i due è pazzesca. Lo stesso J.K. Simmons, pur confinato in un ruolo marginale, riesce a dare il suo forte e interessante contributo.

Se siete in cerca di una storia diversa dal solito, nella quale i personaggi principali difficilmente possono essere considerati “i buoni”, Palm Springs fa decisamente per voi. E potrebbe darsi che, dopo la visione, nasca anche in voi la voglia di vivere davvero la vita come se non ci fosse un domani.

LEGGI ANCHE

The Dig – La nave sepolta: la storia dei ritrovamenti di Sutton Hoo

Quattro imperdibili serie tv fantasy

Ava: storia di un’assassina sull’orlo del crollo

Wolfwalkers: quando il popolo dei lupi e quello degli umani si incontrano

Condividi

Rispondi