Marmellata di arance: i benefici (sconosciuti) di questa delizia (I parte)

Spread the love

La marmellata di arance non solo è buona, ma fa bene anche alla nostra salute: questa conserva, che viene creata a partire dalla polpa e dalla buccia delle arance e dei limoni, sebbene sia ricca di zuccheri, offre una serie di benefici nutrizionali non da poco, aggiungendo preziose vitamine alla nostra dieta e, nello stesso tempo, mantenendo basso il livello dei grassi, delle calorie e dell’assunzione di sodio.

Tra le numerose varietà disponibili in commercio, la migliore è senza dubbio la marmellata di arance biologica, perché utilizza esclusivamente frutta non trattata e coltivata secondo i ritmi della natura e senza fare uso di pesticidi.

Vediamo ora quali sono i benefici della marmellata di arance e perché dovremmo tenere almeno un vasetto di questa delizia nella nostra dispensa.

1.È povera di calorie

La marmellata di arance, a differenza della Nutella e di altre creme dolci spalmabili, non aggiunge molte calorie ai toast, ai prodotti da forno e alle altre ricette.

Ciascun cucchiaio contiene appena 49 calorie, che rappresentano il 2,4% delle calorie massime consentite se il tuo fabbisogno giornaliero è di 2000 calorie.

Il servizio sanitario della Columbia University, uno dei più rinomati degli Stati Uniti, consiglia un consumo di 300-500 calorie quando ci si sveglia la mattina, perché è solo in questo modo che riusciamo a preparare al meglio il nostro organismo per la giornata che sta per iniziare, quindi dovresti consumare più di una porzione di marmellata di arance spalmata sul pane tostato per una colazione nutriente.

La marmellata di arance però, oltre ad essere la componente di una colazione sana, può anche essere adottata come spuntino o merenda quando hai voglia di qualcosa di dolce, ma la frutta non è sufficiente per appagare il tuo palato.

2.Ha un basso contenuto di sodio

Un cucchiaio di marmellata di arance contiene appena 11 mg di sodio, un minerale che, se consumato in dosi elevate, in alcuni casi può risultare letale.

Il sodio infatti, se assunto in quantità importanti, può dare il via anche a patologie piuttosto serie, come ad esempio quelle cardiovascolari.

Gli 11 mg presenti in una porzione di marmellata d’arance, oltre a non superare il limite giornaliero dei 1500 mg di sodio, forniscono la giusta quantità di sodio che il nostro corpo richiede per poter funzionare: dai 180 ai 500 mg.

Di Francesca Orelli

Author: La Redazione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: